• Articolo Stoccolma, 7 marzo 2016
  • I dati raccolti da EV-Volumes

    Auto elettriche: un 2015 da urlo per le vendite mondiali

  • Lo scorso anno oltre mezzo milione di auto elettriche e ibride sono state consegnate ai nuovi proprietari. Il mercato cresce del 70% sul 2014

Auto elettriche un 2015 da urlo per le vendite mondiali 3

 

(Rinnovabili.it) – Oltre mezzo milione di auto elettriche e altri veicoli plug-in sono stati venduti nel 2015 in tutto il mondo. Le cifre, diffuse dalla società di consulenza EV-Volumes, parlano di circa 540 mila unità. Questo significa un incremento del 70% rispetto al 2014, che a sua volta aveva fatto registrare un +50% nei confronti del 2013. I dati si riferiscono a sia a veicoli 100% elettrici (EV) che ibridi plug-in (PHEVs).

La crescita globale nel corso del 2015 è più impressionante di quanto si pensi, se consideriamo che è arrivata da 2 regioni soltanto: l’Europa e la Cina. Le vendite nel vecchio continente sono raddoppiate, mentre in Cina sono più che triplicate. Negli Stati Uniti, invece, hanno visto una contrazione del 4%.

 

Auto elettriche un 2015 da urlo per le vendite mondiali

Una performance straordinaria si è verificata nel quarto trimestre, come dimostra il picco nel grafico. Questo è spiegabile, secondo gli analisti, con la previsione di un taglio nel 2016 degli incentivi per le auto elettriche in alcuni Paesi (Svezia, Paesi Bassi, Danimarca). Gli acquirenti hanno deciso di sobbarcarsi la spesa finché vi erano gli sgravi. Questo porterà, probabilmente, un Q1 2016 poco movimentato, anche se il trend ormai ha preso il volo.

 

Quale produttore ha venduto più auto elettriche?

Un terzo delle vendite globali nel 2015 è stato coperto dalle case cinesi. Il modello più venduto è stata la BYD Qin, con 31.900 unità. Il modello più venduto dall’Europa, invece, è la BMW i3, con 25.650 vetture. Cina ed Unione europea hanno rosicchiato quote del mercato globale: il dragone ha registrato un +16%, l’Europa un +10%.

Il Giappone ha perso un po’, anche se la Nissan Leaf è ancora il suo modello best-seller.

I marchi degli Stati Uniti, invece, rappresentano il 17% delle vendite globali, ma la cattiva performance dello scorso anno ha avuto ripercussioni sui prodotti Ford, che hanno visto una riduzione delle vendite e anche di quote del settore. Chi non ha perso terreno negli USA è Tesla, grazie alla ottima sorte di cui gode il modello S.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *