• Articolo Boulogne-Billancourt, 13 gennaio 2012
  • Un finanziamento per nuove batterie e motori elettrici

    BEI: 180 mln a Renault per EV sempre più efficienti

  • Dall’accordo tra BEI e Renault la speranza di nuovi veicoli elettrici che abbattano le emissioni nocive del comparto trasporti

(Rinnovabili.it) – La Banca europea degli Investimenti (BEI) ha recentemente concesso un prestito da 180 milioni di euro al Gruppo automobilistico Renault, contribuendo così a rafforzare la ricerca e lo sviluppo di una nuova generazione di batterie e motori per i veicoli elettrici. Vicepresidente della BEI Philippe de Fontaine Vive e Dominique Thormann, direttore finanziario del gruppo Renault, hanno firmato ieri l’accordo di partenariato finanziario presso la sede del Gruppo Renault a Boulogne-Billancourt (Francia).

Tale finanziamento sarà utilizzato in Francia per sviluppare le future generazioni di motori per veicoli elettrici contribuendo a sviluppare una vasta esperienza nei prodotti e processi per batterie litio-ioni e tecnologie dei motori per propulsori elettrici.L’obiettivo principale è quello di rendere i veicoli elettrici più competitivi e, infine, accelerare lo sviluppo di un mercato di massa.

L‘abbattimento dei consumi di CO2 e di altre emissioni inquinanti nocive rimane infatti uno degli argomenti centrali di questo e di molti altri programmi di ricerca, con una riduzione potenziale annua di oltre 150 000 tonnellate rispetto ai veicoli con motori tradizionali.

“Noi sosteniamo tecnologie all’avanguardia poiché pensiamo al futuro in termini di sviluppo sostenibile e competitività” , ha osservato il Vicepresidente della BEI Philippe de Fontaine Vive alla cerimonia della firma.

“Questa collaborazione ci permetterà di preparare insieme il futuro dell’industria automobilistica in Europa, i cui cittadini saranno i primi a beneficiare giorno per giorno” .