• Articolo Milano, 16 gennaio 2013
  • Beta Renewables entra a far parte di VedoGreen

  • Beta Renewables è la joint venture nata dall’investimento di 250 milioni di euro tra Chemtex, società di ingegneria e R&D del Gruppo Mossi & Ghisolfi e il fondo Texas Pacific Group

(Rinnovabili.it) – Beta Renewables, società leader nella produzione di carburanti e prodotti chimici da fonti rinnovabili a partire da biomasse lignocellulosiche che non fanno ricorso a varietà usate nella filiera alimentare, aderisce al progetto VedoGreen, la società italiana specializzata nella finanza per le aziende green.

 

Siamo particolarmente orgogliosi dell’ingresso di Beta Renewables, società del Gruppo Mossi & Ghisolfi, nel progetto VedoGreen – ha dichiarato Anna Lambiase, Amministratore Delegato di VedoGreen – che conferma l’importanza della nostra iniziativa nell’individuare e valorizzare le eccellenze green all’interno del sistema industriale del nostro Paese. La forte propensione all’innovazione è uno dei criteri base per la selezione dei profili aziendali di VedoGreen e Beta Renewables, con lo sviluppo della tecnologia Proesa®, è all’avanguardia nella produzione di bioetanolo di seconda generazione, “benzina verde” derivante dalla comune canna da palude. L’adesione al nostro network garantirà alla società la possibilità di dialogare con un’ampia platea di investitori qualificati internazionali; il primo appuntamento sarà a Parigi il prossimo 25 gennaio al nostro Green Tech Investor Day.”

 

 

“La partnership con VedoGreen – ha dichiarato Guido Ghisolfi, Amministratore Delegato di Beta Renewables e Vice Presidente del Gruppo Mossi & Ghisolfi – rappresenta un’opportunità importante per mettere in vetrina la nostra tecnologia. Proprio in queste settimane stiamo avviando la produzione nello stabilimento di Crescentino, che dimostra su scala industriale, l’impianto è attualmente il più grande al mondo, la tecnologia di produzione di bioetanolo di seconda generazione, cioè da biomasse non alimentari. L’appuntamento di Parigi è quindi per noi l’occasione per illustrare agli operatori e agli analisti delle tecnologie green un risultato di eccellenza della tecnologia e dell’industria italiane.”

 

Beta Renewables è la joint venture, nata da un investimento pari a 250 milioni di Euro, tra Chemtex,società di ingegneria e R&D del Gruppo Mossi & Ghisolfi (fatturato pari a 3 miliardi di dollari), e il fondoTPG (Texas Pacific Group). Recentemente, anche il leader mondiale della bio-innovazione, Novozymes ha acquisito una quota minoritaria pari al 10% della società per un valore di circa 90 milioni di Euro.

Beta Renewables ha investito oltre 140 milioni di Euro nello sviluppo della tecnologia Proesa®. Lasocietà ha costruito e avviato a Crescentino (VC) il più grande impianto al mondo (40.000 ton/anno) per la produzione di bioetanolo di seconda generazione, che è entrato in funzione alla fine del 2012. Il Gruppo Mossi & Ghisolfi è uno dei maggiori produttori al mondo di PET e la seconda azienda chimica italiana; possiede impianti e uffici in Brasile, Messico, Cina, India, Stati Uniti e Italia oltre a due unità di Ricerca e Sviluppo che operano a Rivalta Scrivia (AL) e a Sharon Center, in Pennsylvania (USA), M&G vanta oltre 60 anni di successi nello sviluppo di processi e nella commercializzazione d’impianti in tutto il mondo.

 

VedoGreen individua le aziende che si rivolgono al mercato dei capitali e le sostiene nella ricerca di fonti di finanziamento alternative utili per accelerare lo sviluppo di progetti innovativi legati alla sostenibilità e alle tecnologie green. Tra le aziende innovatrici che hanno aderito al Progetto VedoGreen, TerniEnergia, Biancamano, Kinexia, Italeaf, la startupper company per le aziende green, Waste Italia (servizi ambientali), Lucos Alternative Energies (efficienza energetica), Unique lights Italia (illuminazione a LED ed efficienza energetica).

 

L’accordo con VEDOGREEN

Attraverso l’accordo, VedoGreen garantisce alla società un canale privilegiato di accesso al mercato dei capitali e l’opportunità di entrare in contatto con un’ampia platea di investitori qualificati sensibili alle grandi potenzialità della green economy. Le società quotate e private avranno la possibilità di incrementare la propria visibilità beneficiando della vetrina offerta da VedoGreen per il posizionamento sul mercato, il consolidamento del brand e la comunicazione del valore aziendale anche attraverso Investor Day tematici.

Il primo appuntamento con investitori green sarà il “Green Tech Investor Day” organizzato da VedoGreen a Parigi il prossimo 25 gennaio che vedrà la partecipazione di aziende quotate italiane e francesi, esclusivamente rivolto ad un target di analisti e investitori istituzionali francesi.