• Articolo New York, 23 maggio 2013
  • Da un’iniziativa della rivista newyorkese “Slate”

    Ciclisti e pedoni: un “armisitizio” per allentare le tensioni

  • In occasione del lancio del nuovo servizio di bike sharing a New York, rappresentanti dei pedoni e dei ciclisti hanno siglato in via simbolica un trattato di pace fatto di 10 regole per rendere la convivenza sulle strade più tollerabile

Pedoni e ciclisti: un “armisitizio” per allentare le tensioni(Rinnovabili.it) – Un  simbolico trattato di pace: è questa la soluzione ideata dalla rivista “Slate” per porre fine all’acceso antagonismo tra pedoni e ciclisti nella città di New York. La questione è più che mai attuale, dal momento che fra pochi giorni nella Grande Mela sarà attivo il nuovissimo servizio di bike sharing.

Se da un lato l’idea di poter usufruire di un sistema così innovativo e sostenibile accende l’entusiasmo di moltissimi newyorkesi, dall’altro l’ingresso di 5.500 nuove biciclette potrebbe trasformare le strade della città in un vero e proprio campo di battaglia.

 

Insulti e incursioni sul terreno nemico sono all’ordine del giorno da parte di entrambe le fazioni. Per allentare le tensioni, Slate ha convocato due rappresentanti dei pedoni e dei ciclisti per siglare un accordo fatto di dieci regole, che li renda alleati “in una città dominata da tassisti disonesti”.  Lo scopo è quello di creare, grazie alla condivisione sui social network, un vero e proprio movimento per la pace.

Per i pedoni:

  • Non sostare nella pista ciclabile quando si è in attesa di attraversare la strada
  • Non aprire lo sportello del taxi senza controllare se una bici è in arrivo
  • Non camminare sulla pista ciclabile
  • Non attraversare la strada fuori dai passaggi consentiti
  • Non essere offeso o arrabbiato se un ciclista suona in campanello o urla quando invadi la sua corsia

Per i ciclisti:

  • Usa segnali luminosi per rendere visibile il tuo passaggio la sera
  • Non guidare contromano
  • Non guidare sul marciapiede
  • Non passare quando il semaforo è rosso
  • Non portare la bici in metropolitana nelle ore di punta