• Articolo Roma, 6 agosto 2015
  • Biometano in rete: ecco come qualificare gli impianti

  • Il GSE, a conclusione della consultazione, pubblica la Procedura di qualifica degli impianti di produzione di biometano

Biometano in rete: ecco come qualificare gli impianti

 

(Rinnovabili.it) – Nonostante risalga al 2013 il decreto riportante le misure per l’incentivazione del biometano immesso nella rete del gas naturale, ad oggi il quadro tecnico-normativo in materia non risulta ad ancora completo. Un passo avanti lo compie ora il Gestore dei Servizi energetici (GSE) con un nuovo documento in cui si definisce il processo di qualifica degli impianti di biometano. La relazione illustra il contesto normativo di riferimento, ed individua le modalità e i requisiti per la presentazione della richiesta di qualifica per un impianto di produzione di biogas, nonché la procedura di valutazione della richiesta medesima. Inoltre indica i requisiti e le modalità per la comunicazione della data di entrata in esercizio di un impianto di produzione di biometano qualificato a progetto, nonché la procedura di valutazione della comunicazione medesima.

 

Ai fini dell’accesso agli incentivi, si richiede la presentazione al GSE di apposita domanda di qualifica dell’impianto di produzione di biometano, corredata di tutta la documentazione ed è propedeutica al successivo riconoscimento dei sussidi, per ogni regime di incentivazione prescelto, vale a dire:

  • Biometano immesso nelle reti di trasporto e distribuzione del gas naturale senza destinazione specifica
  • Biometano utilizzato nei trasporti previa immissione nella rete del gas naturale
  • Biometano utilizzato in impianti di cogenerazione ad alto rendimento

 

Gli impianti eleggibili alla qualifica devono essere nuovi o riconvertiti, completamente o parzialmente ed entrati in esercizio nella finestra temporale compresa tra il 18 dicembre 2013 (data di entrata in vigore del Decreto) e il 17 dicembre 2018. Devono inoltre soddisfare i seguenti requisiti tecnici:
I. le caratteristiche fissate dall’Autorità nella delibera 46/2015/R/gas.
II. le opere di connessione alle reti di trasporto o distribuzione del gas naturale, qualora il soggetto Produttore decida di realizzarle in proprio, devono essere realizzate nel rispetto dei requisiti della indicata delibera;
III. l’immissione del biometano nelle reti del gas naturale, deve avvenire in ottemperanza a tutte le condizioni tecniche e di sicurezza fissate dall’Autorità e riportate nei Codici dei gestori di reti del gas naturale, con particolare riferimento alla pressione di immissione, alla composizione, al potere calorifico e alla odorizzazione del biometano, nonché alle caratteristiche del sistema di misura.

 

Nelle more della predisposizione dell’applicativo informatico dedicato, la richiesta di qualifica deve essere inviata, unitamente alla documentazione richiesta, solo ed esclusivamente da una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo email qualifiche.biometano@pec.gse.it

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *