• Articolo Roma, 8 luglio 2015
  • Vetture ecologiche, chi risparmia sul bollo auto?

  • Le vetture elettriche, ibride e gpl hanno diritto ad esenzioni e agevolazioni sul bollo auto. Scopri cosa cambia da Regione a Regione

bollo

 

Per incentivare l’acquisto di auto elettriche, ibride e gpl è prevista l’esenzione dal bollo per i primi anni e riduzioni importanti per i successivi.

Risparmio sulle imposte, quindi, ma anche sul costo carburante e riduzione delle emissione nocive: insomma, i motivi per scegliere un’auto elettrica sono proprio tanti.

L’esenzione dal bollo auto per le vetture elettriche, ibride e gpl, però, non funziona allo stesso modo in tutta Italia. Essendo la tassa automobilistica un’imposta regionale, le regole cambiano da Regione a Regione. Ecco una panoramica delle varie politiche adottate.

 

ABRUZZO

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: nessuna esenzione, ma il calcolo del bollo auto avviene in base alla sola potenza del motore termico e non alla potenza complessiva del veicolo.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

BASILICATA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: dal 1° gennaio 2015 è prevista l’esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione per le vetture con alimentazione ibrida benzina/elettrice, gasolio elettrica o benzina/idrogeno. Successivamente la tassa va pagata per intero.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

CALABRIA

La Regione non è convenzionata con Aci e sul proprio sito riporta soltanto informazioni relative alle esenzioni per disabili e portatori di handicap. Per conoscere il trattamento riservato a veicoli elettrici e a basse emissioni ci si dovrà quindi rivolgere direttamente all’Ufficio Tributi della Regione.

 

CAMPANIA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: esenzione totale dal bollo auto fino al 2016.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

EMILIA ROMAGNA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: nessuna esenzione, ma il calcolo del bollo auto avviene in base alla sola potenza del motore termico e non alla potenza complessiva del veicolo.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

FRIULI VENEZIA GIULIA

La Regione non è convenzionata con Aci e sul proprio sito riporta soltanto informazioni relative alle esenzioni per disabili e portatori di handicap. Per conoscere il trattamento riservato a veicoli elettrici e a basse emissioni ci si dovrà quindi rivolgere direttamente all’Ufficio Tributi della Regione.

 

scadenza-bollo-auto

 

LAZIO

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: dal 2014 è prevista l’esenzione dal bollo auto per 3 anni dalla prima immatricolazione, ma solo per i veicoli ibridi a benzina (alimentazione benzina/elettrica e benzina/idrogeno).

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

LIGURIA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione per i veicoli nuovi a doppia alimentazione benzina/gpl o benzina/metano.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

LOMBARDIA

Auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto.

Auto ibride: esenzione dal bollo auto per 3 anni dalla prima immatricolazione.

Auto a gpl: esenzione totale dal bollo auto per le vetture alimentate solo ed esclusivamente a gas.

 

MARCHE

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: in base alla Legge Finanziaria del 2007, per le vetture ibride con alimentazione benzina/metano o benzina/gpl il calcolo del bollo si effettua con la tariffa di 2,79€ per KW.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

MOLISE

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: esenzione dal bollo auto per 2 anni per i veicoli a doppia alimentazione benzina/gpl o benzina/metano.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

PIEMONTE

Auto elettriche: esenzione totale dal bollo auto.

Auto ibride: esenzione totale dal bollo auto per le vetture a doppia alimentazione benzina/metano e benzina/Gpl.

Auto a gpl: esenzione totale dal bollo auto, anche per le vetture solo omologate a gas.

 

PUGLIA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

SARDEGNA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: nessuna esenzione, ma il calcolo del bollo auto avviene in base alla sola potenza del motore termico e non alla potenza complessiva del veicolo.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

SICILIA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: nessuna esenzione, ma il calcolo del bollo auto avviene in base alla sola potenza del motore termico e non alla potenza complessiva del veicolo.

Auto a gpl: nessuna info sul sito, rivolgersi direttamente all’Ufficio Tributi della Regione per conoscere le eventuali agevolazioni previste.

TOSCANA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: esenzione dal bollo auto per 3 anni dall’installazione dell’impianto per l’alimentazione a gpl o metano, la quale deve essere effettuata tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2015, con collaudo da eseguire entro e non oltre il 31 gennaio 2016.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

TRENTINO ALTO ADIGE

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: nessuna esenzione, ma il calcolo del bollo auto avviene in base alla sola potenza del motore termico e non alla potenza complessiva del veicolo.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

UMBRIA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: esenzione dal bollo auto per 3 anni, successivamente la tassa va pagata per intero.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

VALLE D’AOSTA

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: nessuna esenzione, ma il calcolo del bollo auto avviene in base alla sola potenza del motore termico e non alla potenza complessiva del veicolo.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

VENETO

Auto elettriche: esenzione dal bollo auto per 5 anni dalla prima immatricolazione, successivamente va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

Auto ibride: esenzione dal bollo auto per 3 anni dalla prima immatricolazione.

Auto a gpl: per le vetture alimentate solo a gas va pagata una tassa agevolata pari ad un quarto di quella prevista per i veicoli a benzina.

 

>>Leggi anche: Auto elettriche: in Germania niente bollo per 10 anni<<

16 Commenti

  1. Fabio Ottonello
    Posted agosto 27, 2015 at 11:38 am

    Non mi è chiaro il discorso per le Auto ibride in Liguria. Perché si fa riferimento ai veicoli a doppia alimentazione?

  2. roberto
    Posted dicembre 13, 2015 at 1:14 pm

    Auto alimentate solo a gas cosa significa?Io sono in Veneto ed ho installato un impianto gpl.Ho diritto alla riduzione del bollo?

  3. Simone
    Posted gennaio 13, 2016 at 6:17 pm

    Sono due le stupidaggini :
    Perchè hanno diritto alle agevolazioni le auto alimentate solo a GAS? Pensate veramente che la gente spenda più di mille euro per installare un impianto a GAS e poi circoli a benzina?
    Perchè può decidere la regione? Che senso ha?

  4. davide
    Posted gennaio 22, 2016 at 4:51 pm

    Oggi ho scritto all’ACI per delucidazioni anche io ho l’auto con il gpl,e vorrei sapere, ci sono impianti che vanno esclusivamente a gas?

    • roberto ponti
      Posted febbraio 22, 2017 at 11:03 am

      Un automezzo e’ definito bialimentato (benzina/metano) o mono alimentato (solo metano) dal suo libretto di circolazione.
      Poiché’ in caso di basse temperature l’avviamento del mezzo può’ avvenire solo con la benzina, i mezzi con monoalimentazione a metano hanno comunque un piccolo serbatoio di benzina (chiamato recovery). inoltre la sua capacita’ deve essere inferiore a 14 litri. Seconda condizione affinché’ il libretto di circolazione riporti che il mezzo e’ monoalimentato a metano e’ che la commutazione tra benzina e metano dopo l’avviamento, avvenga in modo automatico e non possa essere decisa dal conducente. Quindi non deve esserci nessun commutatore a bordo inseribile o disinseribile dal conducente.
      Se la temperatura dell’acqua di raffreddamento motore fosse, all’atto della accensione gia’ superiore ai 14 gradi C. il motore partirebbe da subito con alimentazione a metano, altrimenti partirebbe a benzina per poi commutare automaticamente su metano non appena l’acqua avra’ superato i 14 gradi C.

  5. Emilio
    Posted gennaio 22, 2016 at 11:07 pm

    Ma quali sono le auto solo a gas, io ho preso l’auto nuova euro 6 a GPL e benzina ho qualche scontistica? Ma solo in Italia succedono certe cose.

  6. Emilio
    Posted gennaio 22, 2016 at 11:08 pm

    Dimenticato vivo in Veneto

  7. Leonardo Moser
    Posted gennaio 31, 2016 at 3:10 am

    Sul sito della regione veneto, viene riportato: esenzione di 5 anni per veicoli elettrici, dalla data di collaudo.
    Che significa?
    In utti i siti si parla di data dalla prima immatricolazione.
    Cosa intendono per collaudo? I mezzi vengono immatricolati e non devono subire collaudi perchè già omologati a livello europeo.

  8. Roberto
    Posted maggio 21, 2016 at 12:18 pm

    Buon giorno io ho sostituito la ciambella del gpl alla scadenza dei 10 anni di legge. Naturalmente ho dovuto rifare il collaudo in Motorizzazione Civile volevo sapere se ho diritto a qualche sconto/esenzione sul bollo auto. Vivo in veneto in provincia di Venezia. Grazie buona giornata.

  9. dino
    Posted giugno 13, 2016 at 7:51 pm

    Premesso che la Fiat Uno TD gode dell’esezione del bollo in quanto auto storica altamente inquinante e considerato che un auto (euro 3, 4) trasformata a gpl/metano o quelle prodotte di serie (euro 5, 6) non usufruiscono neanche delle riduzioni previste, chiedo ai dirigenti tecnici delle Regioni che scrivono le norme se possono indicarci quali modelli di auto di serie o trasformate a gas godono della riduzione. Se queste auto non esistessero, devo pensare che le Regioni sul bollo auto ci fregano!

  10. LUCIANO
    Posted dicembre 1, 2016 at 6:38 pm

    Per la Lombardia lo sconto alle auto alimentate a GPL SOLO SE VANNO A GAS. non ho notizie di auto che usano solo il GPL. qualcuno mi dica se esistono?
    Poi ogni regione vara una legge diversa. Siamo tornati al medio evo, oppure l’Italia è unita?
    In occasione del voto per cambiare la costituzione e in particolare il titolo V voto SI!!!!!

  11. leo
    Posted febbraio 3, 2017 at 9:39 pm

    Ma qualcuno conosce qualche auto alimentata esclusivamente a metano o gpl?che io sappia tali vetture hanno bisogno comunque dell’accensione a benzina. In ogni caso se pur esiste un auto del genere sarà una rarità, quindi a cosa serve la riduzione del bollo?a prenderci in giro! E noi che il bollo manco lo dovremmo pagare secondo la UE. Ma perché non morite ogni tanto!

  12. Gianluca
    Posted febbraio 4, 2017 at 2:06 pm

    Buongiorno, entro febbraio 2017 vorrei acquistare una Hyundai Ioniq, Ibrida, con motore endotermico da 105 cv e motore elettrico da 45 cv.
    In concessionaria hanno ricevuto l’anno scorso (2016) un documento del Comune di Modena, che parlava di incentivi, zone ZTL gratuite, Strisce blu gratuite (previa registrazione al sito del Comune), bollo gratuito per i primi 3 anni (che ho davanti al naso, quindi esiste, ma nessuno lo sa ?).

    Agevolazioni proprio indicate sul tipo di vettura da me indicato Ioniq (non versione Plug-in che in Italia arrivera’ tra 2 mesi, verso fine marzo 2017, per intenderci)

    Sorpresa:
    Chiamando il comune di Modena (e avendo parlato con l’assessore per le politiche ambientali/autoveicoli) per conoscere eventuali incentivi e verificare che tutto cio’ che la concessionaria di Modena mi ha garantito essere presente (vedi sopra), ho scoperto che non c’e’ nessun incentivo, o almeno cosi’ mi e’ stato risposto: “esistono incentivi solo sulle biciclette elettriche”, zona ZTL ? “niente”, Strisce blu, “niente”, esenzione bollo “niente”, POSSIBILE che il comune di Modena che ha emanato delle circolari le conosca ?

    Altra Sorpresa:
    Non contento ho chiamato gli uffici della regione emilia romagna, ed anche qui non ho ottenuto alcuna informazione, in merito ad incentivi , ecc…, risposta: “non sappiamo nulla”.

    Possibile che esistano circolari Comunali (ho il testo davanti al mio naso, per questo mi sto arrabbiando…) , che nessuno conosca ? O peggio ancora che nessuno sappia fornirmi una risposta in merito a come far richiesta di ZTL se esiste e in quali città ?, strisce blu gratis, se esistono e in quali città ?, incentivi se esistono davvero ? Bollo 3 anni esente, a chi si deve far richiesta e come ?

    “nessuna risposta”, non lo sa nessuno ?

    Insomma sembra quasi che Regioni e Comuni non si parlino, nemmeno a Bologna, dove so per certo che qualche forma di agevolazione esiste, almeno cosi’ sembra dal sito internet del comune stesso ,

    MA A QUESTO PUNTO ESISTONO DAVVERO INCENTIVI SI O NO ? COME SI OTTENGONO ?
    O SONO SOLO UNO SPECCHIO PER ALLODOLE ?

    Grazie

  13. Oscar
    Posted febbraio 18, 2017 at 9:18 am

    Io ho una Zafira B ecoM a Metano TOTALMENTE ESENTE DA BOLLO in quanto sul libretto risulta alimentazione principale (p.3METANO.
    Per essere sicuro ho chiesto anche alle forze dell’ordine
    POLIZIA STRADALE
    CARABINIERI
    POLIZIA LOCALE
    GDF.
    LOMBARDIA

  14. flavio
    Posted febbraio 28, 2017 at 8:45 am

    sono di roma ho comprato un auto ibrida e secondo l’aci devo pagare il bollo e l’esenzione per tre anni?

    • renato
      Posted maggio 30, 2017 at 8:21 am

      Flavio, buon giorno il libretto dell’amico di Milano parla chiaro, autovettura alimentata PRINCIPALMENTE a metano, e la regione Lombardia lo esenta dal bollo per tre anni, tu purtroppo vivi nel Lazio quindi devi paga ciao

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *