• Articolo Bolzano, 31 gennaio 2018
  • Bolzano non allenta la stretta sulla mobilità elettrica

  • La Giunta provinciale ha dato il via libera all’avvio di un progetto che prevede test gratuiti di varie tipologie di veicoli elettrici, pensati espressamente per le aziende

Mobilità elettrica, la Germania è ancora lontana dai suoi obiettivi

 

 

(Rinnovabili.it) – Incentivi all’acquisto di auto elettriche, ampliamento della rete di ricarica pubblica, contributi per l’istallazione delle colonnine private e ora un “giro di prova” per le aziende. Il programma della provincia di Bolzano a favore della mobilità elettrica aggiunge così una nuova iniziativa all’elenco di misure messe in campo. Il territorio è uno dei primi in Italia ad aver definito una ambiziosa strategia per il trasporto sostenibile. E di sicuro è il primo per impegno profuso nel raggiungere l’obiettivo: dalla presentazione del Piano provinciale, nel marzo 2017, a oggi, l’amministrazione ha percorso tutte le tappe a ritmo sostenuto. Il 30 gennaio la Giunta ha dato il via libera ad un nuovo progetto per aumentare l’appeal del pubblico nei confronti delle auto plug-in. “Con l’obiettivo di porre l’attenzione nuovamente verso la mobilità elettrica  – spiega il presidente della Provincia Arno Kompatscher  – intendiamo offrire l’occasione possibilmente a numerose aziende di sperimentare la mobilità del futuro”.

 

Alle imprese altoatesine sarà concessa la possibilità di toccare con mano i vantaggi dell’elettromobilità. Nel dettaglio la provincia di Bolzano prevede la messa a disposizione gratuita per una settimana di circa 20 automezzi elettrici di varie case produttrici, di differenti tipologia e potenza, da testare per più giorni. L’iniziativa dovrebbe essere proposta agli inizi dell’estate da STA Strutture trasporto Alto Adige in stratta sinergia con il gruppo di lavoro Green Mobility e con la collaborazione di un’agenzia di servizi dalla Germania. E per quanti dovessero convincersi all’acquisto di un mezzo elettrico, l’amministrazione ha già previsto eco-contribuiti per l’acquisto e per il leasing, assieme a degli incentivi dedicati esclusivamente agli e-scooter (30 % fino ad un massimo di 1.000 euro) e alle bici cargo (30 % fino ad un massimo di 1.500 euro). “Acquistando automezzi elettrici a zero emissioni – ha aggiunto l’assessore provinciale all’ambiente Richard Theinersoprattutto le aziende forniscono un contributo importante per un ambiente pulito e migliore qualità di vita”.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *