• Articolo Bolzano, 26 ottobre 2016
  • Bolzano a prova di futuro con il Piano strategico per l’e-mobility

  • La giunta provinciale approva un pacchetto di misure, da attuare da qui al 2022, che incentivano la mobilità sostenibile. E con la Finanziaria 2017, niente bollo per le auto ecologiche

Bolzano si prepara al futuro con il Piano strategico per l'e-mobility

L’incentivazione della mobilità elettrica è tra i punti centrali del nuovo piano (FOTO: Margit Perathoner)

 

(Rinnovabili.it) – Nella Provincia di Bolzano, il futuro della mobilità sostenibile non può attendere. Prima in Italia per sperimentazioni green-tech nel settore trasporti, l’amministrazione territoriale rilancia il suo impegno per strade e città più pulite e a misura d’uomo. E lo fa con il nuovo Piano strategico per l’e-mobility, uno studiato pacchetto di misure, da attuare da qui al 2020, per riprogettare in chiave “eco” gli spostamenti dei propri cittadini.

 

Approvato in questi giorni dalla Giunta provinciale, il Piano strategico per l’e-mobility incentiva i trasporti sostenibili in tutte le loro forme: dall’uso della bici ai mezzi pubblici, dall’impiego dei veicoli elettrici all’intermodalità. Elaborato dal gruppo di lavoro Green mobility insediato dalla Giunta e guidato da Florian Zerzer, direttore del Dipartimento ambiente ed energia, il pacchetto ha un triplice obiettivo: ridurre il traffico con interventi di pianificazione territoriale e infrastrutturali, trasferirlo (incentivando mezzi e soluzioni alternative all’auto privata) e migliorarne il flusso attraverso il potenziamento delle infrastrutture e la promozione della mobilità elettrica.

L’assessore all’ambiente Richard Theiner ricorda che “la mobilità ecocompatibile contribuisce, assieme all’energia rinnovabile, al raggiungimento degli obiettivi del clima. E quindi nei prossimi anni dobbiamo dare la precedenza a mezzi di trasporto meno inquinanti“. Per sostenere i cittadini in questo impegno, che significa qualità della vita, “puntiamo anche ad ampliare l’offerta nel servizio di trasporto pubblico e a favorire mezzi di trasporto innovativi, a garantire strade sicure e la combinazione di diverse forme di mobilità”, osserva l’assessore competente Florian Mussner.

Una spinta in più verso le buone pratiche della mobilità, arriva anche dall’approvazione dell’esenzione dal bollo, per i primi tre anni, per tutte le auto definite “ecologiche”. La misura è stata inserita nella finanziaria 2017 e approvata dalla giunta. Non pagheranno la tassa auto, i mezzi a metano, quelli elettrici e con motore ad idrogeno, ha spiegato il governatore Arno Kompatscher. Il bilancio 2017 della Provincia autonoma ammonterà a 5,6 miliardi di euro, ovvero 118 milioni in più dell’anno 2016. La parte del leone la fanno le spese per sanità, formazione e welfare.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *