• Articolo San Paolo , 10 gennaio 2012
  • Uno studio per ridurre l'impatto ambientale dell'aviazione

    Brasile, la TAM Airlines investe nel biokerosene

  • La compagnia aerea brasiliana TAM studia nuovi biofuel da impiegare nelle tratte nazionali e internazionali partendo dalla coltivazione della Jatropha

(Rinnovabili.it) – In Brasile la compagnia aerea TAM sta collaborando con un’unità di coltivazione di Jatropha curcas con il progetto di produrre ed utilizzare biokerosene per l’alimentazione dei propri aeroplani.

Al contempo la società sta portando avanti uno studio avvalendosi della collaborazione della JETBIO, Air BP e Airbus per migliorare la produzione e la diffusione a larga scala di un nuovo possibile carburante che sia allo stesso tempo performante e sostenibile, ottenuto esclusivamente dalla lavorazione di materie naturale, tra cui la jatropha. L’Unità Tecnologica di TAM, situata nella città di San Carlos (nella campagna di San Paolo in Brasile), possiede al momento un’area di coltivazione sperimentale per la Jatropha curcas dove sono state testate diverse varietà di vegetali. L’olio proveniente dai suoi semi, coltivati in numerose regioni del Brasile e trasformati in biokerosene, rappresentano la fonte di carburante usato sui voli sperimentali della TAM effettuati dal novembre 2010, mescolato al 50% con kerosene convenzionale.

“Abbiamo raggiunto un nuovo stadio del progetto. La nostra unità di coltivazione di Jatropha curcas ha già condotto studi sulla produttività tecnica ed economica per iniziare l’implementazione di una catena di valore integrata in Brasile. Con questo lavoro di collaborazione, noi intendiamo accumulare conoscenze riguardanti il biokerosene di carattere tecnico, infrastrutturale, di scala di produzione e di produttività commerciale.” Ha detto Paulus Figueiredo, Energy Manager di TAM Airlines proseguendo “I risultati degli studi ci aiuteranno a ridimensionare l’impatto ambientale, sociale, ed economico del largo uso del biocarburante derivante dalla Jatropha curcas e, probabilmente, da altre risorse. Alla fine, l’investimento potrà essere trasformato in un altro risultato dall’aviazione industriale, con la minimizzazione delle emissioni di carbonio  e il pieno raggiungimento degli obiettivi internazionali riguardanti la sostituzione dei carburanti fossili con altri rinnovabili”.