• Articolo Padova, 10 dicembre 2013
  • Due accordi con un unico obiettivo

    Car sharing, tutta l’Italia si concentra sulla e-mobility

  • Renault e Padova da una parte e IKEA e Enel dall’altra: due partnership che puntano i riflettori sul car sharing elettrico e istallano sul territorio colonnine di ricarica

Car sharing, tutta l'Italia si concentra sulla e-mobility(Rinnovabili.it)  – Un interesse comune quello per la mobilità elettrica, che ha visto oggi coinvolti in due differenti progetti IKEA ed Enel da una parte e Renault con la città di Padova.

Il car sharing elettrico è il protagonista dell’accordo firmato tra Padova e Renault per mettere a disposizione dei cittadini un servizio utile per abbassare la congestione del traffico e i livelli di inquinamento del settore trasporti. Accanto alla presentazione del progetto anche l’inaugurazione, nell’ambito del convegno “Mobilità elettrica: Padova, verso la Smart City del Futuro”, delle infrastrutture di ricarica in via di istallazione nella città. Alla cerimonia ha preso parte anche il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato e la APS Holding, società che gestisce il trasporto pubblico della Città, ABB, che ha fornito le colonnine di ricarica, e Renault, costruttore leader in Europa nella mobilità elettrica con una gamma di veicoli a zero emissioni.

Un’infrastruttura che oltre a garantire la ricarica delle vettura assicura tempi di permanenza alla colonnina anche di soli 30 minuti per ottenere l’energia sufficiente agli spostamenti.

Amedeo Levorato, Presidente di Aps Holding, ha commentato: “Questa novità integra e arricchisce l’offerta del  trasporto pubblico. Dieci anni fa Padova è stata una delle prime città in Italia ad introdurre un cospicuo numero di bus a metano nella propria flotta: una scelta poi confermata e rafforzata nel corso degli anni, tanto che oggi oltre la metà del nostro parco mezzi è a metano. L’introduzione del veicolo elettrico segna un altro importante passo nella stessa direzione: i dati sui livelli delle polveri sottili impongono a tutti noi uno sforzo sempre più intenso nella ricerca di soluzioni che possano dare un piccolo contributo al miglioramento della qualità dell’aria e alla diffusione fra i cittadini di una nuova “sensibilità ambientale” in materia di mobilità.”

 

Ieri è stata anche la volta dell’accordo tra Enel e IKEA per l’istallazione di nuove colonnine di ricarica presso tutti gli store italiani del colosso del mobile fai da te. IKEA infatti ha rinnovato il proprio impegno ambientale firmando l’accordo che permette al guidatore di ricarica l’auto elettrica nel parcheggio durante il tempo di permanenza nei negozi usufruendo delle 36 colonnine che verranno posizionare  in 20 negozi .

“La mobilità elettrica presenta grandi potenzialità in termini di riduzione dell’inquinamento sia atmosferico che acustico” ha detto Stefano Brown, Sustainability manager IKEA Italia “ecco perché crediamo in questo progetto e stiamo sperimentando varie tecnologie e soluzioni per offrire una possibilità in più ai nostri clienti per fare una scelta sostenibile. È un altro piccolo passo verso il nostro obiettivo di abbassare in modo consistente le emissioni di CO2. Non ci fermiamo qui: continueremo ad investire sulla sostenibilità nonostante la contingenza economica”.