• Articolo Santiago, 5 ottobre 2011
  • La vincitrice Intikalpa raggiunge i 75 km/h

    Cile: la macchina del sole fa mangiare la polvere

  • Si è conclusa la prima gara in America Latina per veicoli ad energia solare. L’evento si è svolto nel deserto più arido del mondo, l’Atacama

(Rinnovabili.it) – Il suo nome è Intikalpa, che nella lingua indigena quechua delle Ande significa letteralmente energia solare. Ed è proprio grazie al sole che questa speciale macchina ha battuto 30 concorrenti, provenienti da sette paesi dell’America Latina, su un percorso di 1.060 chilometri. La competizione, svoltasi attraverso uno dei territori più aridi del mondo – il deserto di Atacama – ha coinvolto per la prima volta il Sud America in una sfida all’insegna della sostenibilità. A gareggiare sul suolo desertico trenta team, ognuno con il proprio prototipo di veicolo solare. A sbaragliare i concorrenti è stata però la squadra cilena costruttrice per l’appunto di Intikalpa, e composta da ingegneri della compagnia mineraria Los Pelambres e studenti dell’Universidad de La Serena. L’auto ha concluso il percorso di gara alla velocità media di 75 km orari. Lo sforzo è valso la pena – ha commentato Jaime Munoz, il pilota – Siamo stati la squadra più efficace nello sviluppo della vettura, e ciò ci ha permesso di fare la differenza con i nostri avversari”. Alla squadra vincente è stato assegnato un primo premio di 30.000 dollari, cifra che servirà a sviluppare ulteriormente la vettura in vista della prossima edizione della gara.