• Articolo Milano, 7 settembre 2018
  • A Citytech 2018 si ridisegna la mobilità urbana

  • Il 13 e il 14 settembre torna, alla Fabbrica del Vapore di Milano, l’evento organizzato da Clickutility on Earth per raccontare i più recenti trend di mobilità e urbanistica

Citytech 2018

(Foto di Citytech 2017)

 

Citytech, dalla mobilità agli spazi urbani: il cambiamento parte da qui

 

(Rinnovabili.it) – Trasporti sostenibili, guida autonoma, big data, tecnologie intelligenti, progettazione urbanistica, condivisione. In una sola parola: Citytech, la manifestazione dedicata alla mobilità urbana del terzo millennio. Giusto connubio tra evento espositivo e punto di discussione, la conference&exhibition di Clickutility on Earth torna ancora una volta negli spazi della Fabbrica del Vapore di Milano – dal 13 al 14 settembre – per raccontare e mostrare gli ultimi trend del settore.

L’evento, oggi alla sua sesta edizione, nasce con l’obiettivo di offrire un incubatore di idee e progetti per le città: la due giorni ospiterà quasi 100 relatori e moltissimi stand dove scoprire scooter e monopattini elettrici, nuove app, servi di car sharing, colonnine intelligenti e persino la gamma di veicoli Tesla. Un appuntamento a tutto tondo che a partire dalle ultime tecnologie disponibili lancia un dialogo aperto per ripensare in chiave smart i nostri centri abitativi dando risposte reali ed efficaci alle mutate esigenze delle città.

 

Filo conduttore delle diverse aree tematiche analizzate durante Citytech è lo sviluppo della cosiddetta cultura digitale come strumento attivo della riprogettazione urbana che ridisegna il paesaggio urbano. La manifestazione partirà con la Sessione Istituzionale Plenaria, giovedì 13 settembre (ore 10:00 – 13:00) dal titolo Guidare il cambiamento della mobilità, ripensare la gestione e la connessione degli spazi per favorire la qualità della vita nelle città. Dopo i saluti introduttivi da parte di Ministero dei Trasporti (in attesa di conferma), Commissione Europea e del Comune di Milano, entrerà nel vivo con gli interventi di Sandro Balducci del Politecnico di Milano, Luca Bianchi di ATM S.p.A., Andrea Dell’Orto di ANCMA, Suzanne Hoadley di Polis Network, Paolo Lobetti Bodoni di EY, Paolo Mazzoleni dell’Ordine degli Architetti, Jonna Pollanen di MaaS Global ed Edoardo Zanchini di Legambiente.

 

Dalle 14:30 si terranno in parallelo il convegno Guida autonoma, veicoli driverless e smart roads e il convegno La nuova urbanistica. Il primo workshop mirerà ad identificare i presupposti per lo sviluppo della guida autonoma con gli interventi di Local Motors, Bank of America Merrill Lync, Bosch, Ioki, Autonomous Mobility A/S, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Università di Modena e Reggio Emilia, FIT Consulting, ANIA e Allianz. La conferenza sull’urbanistica, organizzata in collaborazione con Systematica, vuole invece dar voce ai progetti più interessanti e innovativi di rigenerazione e rivalutazione urbana, con il contributo di Comune di Milano, KCAP Architects&Planners, SOM, LAND Italia, AECOM, Planet Idea.

 

Per il programma completo consultare il sito dell’evento.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *