• Articolo Berlino, 8 maggio 2018
  • I copertoni per bici si evolvono in gomme stampante che non si bucano

  • Il produttore tedesco BigRep disegna e realizza il primo “pneumatico da bicicletta airless” prodotto con la stampa 3D

copertoni per bici

 

Copertoni per bici addio, il futuro è delle gomme airless stampate in 3D

(Rinnovabili.it) – Ricordate Vision, il concept futuristico della Michelin per una nuova generazione di pneumatici senz’aria, biodegradabili e stampati in 3D? Anche il mondo delle due ruote insegue lo stesso sogno: mandare in soffitta i classici copertoni per bici. Ad aprire la strada è BigRep, produttore tedesco di stampanti tridimensionali su scala industriale, che ha realizzato con la tecnologia 3D il primo pneumatico airless per bicicletta.  Progettata dal designer Marco Mattia Cristofori, la gomma senz’aria è stata prodotta a partire da un nuovo filamento, battezzato con il nome di Pro Flex. Si tratta di un materiale flessibile, a base di poliuretano termoplastico, resistente e con eccellenti proprietà dinamiche e di smorzamento.

 

Spiega Moshe Aknin, Chief Technology Officer di BigRep: “La stampa di elastomeri è chiaramente una delle maggiori sfide nel settore della fabbricazione additiva dell’FFF (Fabbricazione a Fusione di Filamento), quindi siamo orgogliosi di aver trovato una soluzione di grado industriale. In termini di applicazioni con il Pro Flex, crediamo esista un alto potenziale per la stampa 3D in campi come le calzature, gli smorzatori di vibrazioni e le guarnizioni, grazie alla sua elevata resistenza chimica”.

 

 

Ma il primo settore a comprovarne le capacità è stato proprio quello dei copertoni per bici: le gomme airless in Pro Flex sono state testate sul campo, per le strade di Berlino, dove la società ha sede. Il prodotto funziona ma non aspettatevi di vederlo a breve nei negozi. Come spiega Maik Dobberack, responsabile relazioni media di BigRep, a CNET, gli pneumatici stampati sono essenzialmente un progetto interno di applicazione industriale, non destinato alla produzione commerciale, almeno per il momento.

 “L’obiettivo principale del design era ispirare ed esplorare le infinite possibilità della stampa 3D su larga scala”, ha aggiunto Dobberack. Il nuovo polimero permetterebbe agli utenti di stampare e personalizzare le proprie gomme, adattando il modello alle diverse esigenze, dalle mountain bike al ciclismo su strada, e condizioni meteo.

 

>>Leggi anche Concept Michelin: Pneumatici senza aria, stampati e biodegradabili<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *