• Articolo Roma, 3 aprile 2012
  • Nell’accordo è previsto l’addebitamento del costo di ricarica direttamente sulla bolletta elettrica

    Da Acea ed Enel, 200 colonnine per l’e-mobility a Roma

  • Le 2 società hanno siglato oggi un protocollo di intesa in Campidoglio per lo sviluppo della mobilità sostenibile nella Capitale

(Rinnovabili.it) – Un passo in più verso l’e-mobility a Roma: Enel ed Acea hanno firmato oggi un protocollo d’intesa che prevede l’installazione di 200 colonnine di ricarica per veicoli elettrici nella Capitale, che andranno ad aggiungersi alle 102 colonnine pubbliche già esistenti, (43 gratuite dell’Atac e 59 a tariffa dell’Enel), con l’obiettivo di sviluppare la mobilità sostenibile in tutto il territorio cittadino. L’accordo – siglato in Campidoglio, alla presenza del sindaco Alemanno – avrà come elemento di novità l’interoperabilità delle 2 società, che divideranno a metà i lavori di realizzazione dei dispositivi (100 colonnine saranno infatti avviate dall’Enel e 100 dall’Acea). Questa “garanzia di condivisione” avrà notevoli vantaggi economici e logistici che permetteranno all’utente di estinguere, con un comodo pagamento in bolletta, il costo della ricarica elettrica di un solo e unico fornitore energetico, a seconda del tipo di contratto sottoscritto e indifferentemente dal tipo di colonnina installata (Enel o Acea).

“In questo modo verrà offerto a tutti gli utenti – ha sottolineato il Sindaco Gianni Alemanno – un unico servizio per la ricarica delle auto e si creerà un’infrastruttura fondamentale che consentirà a coloro che sceglieranno la mobilità elettrica di potersi realmente muovere per la città. “Attraverso una card, poi – conclude Alemanno – si scaricherà direttamente il costo in bolletta.”