• Articolo Bordeaux, 17 febbraio 2012
  • Philippe Starck firma la Pibal City Streamer

    Design democratico per gli amanti delle due ruote

  • Il comune francese di Bordeaux ha chiesto ai propri abitanti suggerimenti su cosa avrebbero voluto vedere incluso nella progettazione di una bici per la città. Il risultato sarà prodotto dalla Peugeot

(Rinnovabili.it) – La città di Bordeaux, una delle più grandi città ciclabili d’Europa, ha lanciato una sfida ai propri cittadini: cimentarsi nella progettazione dell’urban-bike “ideale”. Con 2 mesi a disposizione ed un sito ricco di suggerimenti, oltre 300 cittadini hanno condiviso le proprie idee in maniera costruttiva ed intelligente. I contributi sono serviti da ispirazione al celebre designer Philippe Starck per quella che è stata provvisoriamente soprannominata Pibal City Streamer, interessante concept da impiegare come una comune bici o in alternativa come un monopattino. Il prototipo è dotato di un telaio leggero in alluminio con una piattaforma per sul fondo che permette al guidatore di rimanere in piedi sul mezzo.

Il perché di questa iniziativa lo spiega la storia stessa della città. Accanto alle numerose misure pro mobilità sostenibile adottate da Bordeaux, come la limitazione del traffico o lo sviluppo di una fitte rete tramviaria, si è assistito negli ultimi 15 anni alla triplicazione dei ciclisti. Con oltre il 10% degli spostamenti giornalieri affidati alla bicicletta, il comune ha scalato con facilità la lista delle capitali amanti delle due ruote. Questo nuovo concept di bici-monopattino rinnoverà il ciclo-parco  offerto in prestito agli abitanti rafforzando ulteriormente la loro mobilità. Punti di bike-sharing sono stati posizionati strategicamente in tutta l’area urbana, ed è a questo sistema che saranno aggiunte 3.000 Pibal City Streamer. A realizzarle saranno gli ingegneri della Peugeot che sperano di renderle disponibili per fine anno.