• Articolo Milano, 7 febbraio 2019
  • Parte E-GAP, il servizio di ricarica mobile per i veicoli elettrici

  • Milano scelta come città pilota per far circolare i primi 10 mezzi di fast charge. Il progetto raggiungerà anche altre 9 metropoli tra cui Roma e Parigi

e-gap

 

Inaugurato formalmente E-GAP, il primo progetto di ricarica rapida on-demand d’Europa

(Rinnovabili.it) – Paura di rimanere con le batterie scariche? E-GAP (e-gap.com)  arriva in soccorso dei proprietari di veicoli elettrici per fugare qualsiasi ansia d’autonomia. Inaugurato ufficialmente ieri a Milano, alla presenza dell’Assessore comunale alla Mobilità Marco Granelli, E-GAP è il primo servizio di ricarica rapida “on demand” d’Europa. Attraverso un parco mezzi dedicato e un’interfaccia virtuale, il progetto è in grado di raggiungere gli utenti in difficoltà per offrire una ricarica “a domicilio” e con una potenza pari ad una colonnina di tipo fast (50 kW).

A fare da test all’innovativo servizio, sarà il capoluogo meneghino sulle cui strade viaggeranno i primi 10 van di ricarica. Ma come spiegano gli ideatori, l’obiettivo è raggiungere a breve altre grandi realtà europee. In lista ci sono già 7 capitali – Roma, Parigi, Berlino, Londra, Madrid, Amsterdam, Mosca – assieme a Utrecht (nei Paesi Bassi) e Stoccarda (in Germania).

 

Alle spalle del progetto vi sono due anni di ricerca e progettazione come spiega Francesco De Meo, Head of Marketing di E-GAP e nasce con l’obiettivo di assistere e anticipare le nuove necessità in campo dei trasporti. Secondo gli ultimi dati ANFIA le immatricolazioni di veicoli elettrici in Italia sono aumentate del 16% nel mese di gennaio 2019, con un mercato di circa 300 unità. I numeri sono ancora piccoli ma stanno crescendo e i nuovi provvedimenti italiani a partire dagli incentivi previsti per l’acquisto di auto ecologiche, dovrebbe poter far da leva agli attuali trend.

 

Come funziona il servizio di ricarica rapida mobile E-GAP

Per accedere a E-GAP basta scaricare l’App gratuita sul proprio smartphone o tablet e prenotare la ricarica. Si può utilizzare in tempo reale la geolocalizzazione oppure indicare la posizione futura in cui sosterà il veicolo, selezionando le tempistiche per la ricarica e seguirne lo svolgimento. Qualora il mezzo dovesse essere posizionato in un punto difficilmente raggiungibile dai mezzi E-GAP, il servizio mette anche a disposizione un sistema di ricarica in emergenza trasportabile a mano così da poter erogare energia sufficiente a far spostare il veicolo elettrico dalla zona di intralcio ad un parcheggio comodo per l’erogazione completa della ricarica.

 

Il progetto, afferma De Meo “è la risposta più immediata alla range anxiety, l’ansia da autonomia, che coinvolge tutti i proprietari e utilizzatori di veicoli elettrici, attuali e potenziali. Funziona per chi è senza disponibilità di ricarica domestica, per chi vuole avere maggiore autonomia o non vuole perdere tempo nella ricerca di stazioni di ricarica disponibili: rifornisce di energia il nostro mezzo mentre facciamo la spesa, siamo in ufficio o a cena con gli amici”.

Per quanto riguarda invece i costi di ricarica, la fascia di prezzo va dai 15 euro prenotando il servizio 24 ore prima, fino ai 30 euro per una ricarica più urgente.

 

>>Leggi anche Sono oltre 7.500 le auto elettriche in circolazione in Italia<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *