• Articolo Londra, 17 giugno 2013
  • Un progetto in evoluzione

    Ecotricity istalla tre nuove stazioni di ricarica veloce per EV

  • Tre nuovi caricabatterie veloci, in grado di ricaricare un veicolo dell’80% in 30 minuti, vanno a rafforzare la rete di Ecotricity che entro l’estate vuole dare vita ad una autostrada elettrificata

ecotricity istalla tre nuove stazioni di ricarica(Rinnovabili.it) – Tre nuovi carica batterie sono stati istallati presso la stazione Welcome Break per potenziare ulteriormente l’Autostrada Elettrica di Ecotricity. La rete di punti di ricarica per veicoli elettrici nell’ultimo mese ha fatto grandi progressi e l’istallazione di tre nuove colonnine fast che caricano le batterie dell’80% in 30 minuti e che vanno ad aggiungersi alle 14 tradizionali già presenti, dà un motivo in più alla popolazione per affidarsi alla mobilità elettrica. Tra febbraio ed aprile la stazione ha infatti favorito il consumo di 4000 kWh di energia elettrica rispetto agli 87 kWh dello stesso periodo dell’anno precedente. A consumare l’energia gli iscritti al network, che conta 244 nuovi tesserati a fine aprile con un sistema che ad oggi ha superato i 500 iscritti a due anni dall’apertura della prima stazione di rifornimento a South Mimms. L’obiettivo è di dar vita ad una vera e propria autostrada elettrica entro la fine dell’anno, composte da caricabatterie alimentati con energia prodotta da impianti eolici e solari.

 

La società ha inoltre rivelato di voler estendere una rete di super caricatori in tutto il paese entro l’estate provvedendo a selezionare arre strategiche sull’autostrada dove posizionare caricatori ultra rapidi che permettano ai conducenti di veicoli elettrici di muoversi anche tra una città e l’altra. “La maggior parte dei punti di ricarica in Gran Bretagna si trova in città e nei centri città, ma crediamo che questo sia poco conveniente” ha aggiunto Dale Vince, fondatore e responsabile del progetto Ecotricity. “Abbiamo scelto la rete autostradale per una buona ragione e ora che stiamo aggiungendo super-caricabatterie in queste aree saremo in grado di risolvere il problema di ansia da autonomia e tempi di ricarica in un colpo solo”.