• Articolo Singapore, 17 ottobre 2018
  • Element One, primo velivolo a idrogeno per tratte regionali

  • Nato da un’idea di HES Energy Systems, Element One è il primo velivolo a idrogeno progettato per il trasporto regionale dei passeggeri, in grado di compiere tratte da un minimo di 500 a un massimo di 5.000 chilometri

velivolo-a-idrogeno-hes

 

Primo prototipo del velivolo a idrogeno Element One atteso per il 2025

 

(Rinnovabili.it) – Un velivolo a idrogeno pensato per il trasporto regionale dei passeggeri. Dopo 12 anni di sviluppo di sistemi di propulsione a idrogeno per piccoli velivoli senza pilota, la asiatica HES Energy Systems è pronta a fare il salto di qualità e presenta la sua ultima creazione: Element One, un aereo per passeggeri interamente alimentato a idrogeno, e quindi a emissioni zero. Il velivolo funziona attraverso la combinazione di celle a combustibile a idrogeno ultraleggere con un sistema a propulsione distribuita per aerei elettrici, che di fatto supera le prestazioni offerte dalle batterie al litio, estendendo di molto la durata del volo. Element One, infatti, è stato progettato per il trasporto di un massimo di 4 passeggeri per tratte da 500 a 5.000 chilometri, a seconda che l’idrogeno sia immagazzinato in forma gassosa o liquida: una performance migliore di qualsiasi tentativo batteria-elettrico fatto finora, che apre nuove rotte aeree tra le città più piccole e le aree rurali utilizzando la già esistente rete di aeroporti.

 

Per il fondatore di HES, Taras Wankewycz, Element One “apre la strada all’idrogeno rinnovabile come combustibile a lungo raggio per l’aviazione elettrica”. Lo scorso anno HES ha lavorato con una serie di start-up e PMI in rapida evoluzione e ha esplorato diverse location per realizzare il suo prototipo, tra cui la Aerospace Valley, l’hub di ricerca e sviluppo aeronautico globale situato a Tolosa; adesso sta discutendo con i produttori di idrogeno su scala industriale, per esplorare sistemi di rifornimento energetico efficienti usando l’energia solare o eolica prodotta localmente. Nel tentativo di esplorare nuovi modelli di business che aiutino a posizionare Element One in nuovi segmenti di viaggio, HES ha allineato la sua roadmap sull’aviazione a zero emissioni con Wingly, una startup francese che offre servizi di flight sharing.

 

Abbiamo analizzato i milioni di ricerche di destinazione fatte da una comunità di 200.000 utenti, tra piloti e passeggeri, sulla nostra piattaforma e confermiamo che c’è un enorme bisogno di trasporto interregionale tra città secondarie”, ha commentato il CEO di Wingly, Emeric de Waziers. Una formula che potrebbe rendere questo genere di trasporti per nulla impattanti in termini di emissioni. Il primo prototipo del velivolo a idrogeno Element One è atteso prima del 2025.

 

>>Leggi ancheEmissioni aerei: modificato l’ETS per salvare i voli intercontinentali<<

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *