• Articolo Milano, 27 giugno 2012
  • A partire da luglio 2012

    Estate 2012: sul Gran paradiso in bici elettrica

  • Sono stati presentati ieri a Milano i due progetti di mobilità sostenibile che mirano a ridurre il traffico automobilistico nelle valli del Parco Nazionale, e promuovere un modello di turismo più ecocompatibile.

(Rinnovabili.it) – Si chiama RIDE Gran Paradiso il progetto di mobilità sostenibile nelle valli del Parco Nazionale, promosso dalla Regione Valle d’Aosta in collaborazione con la Fondation Grand Paradis. Il progetto è stato presentato ieri a Milano, nell’ambito delle due iniziative ITER_Imaginez un Trasport Efficace et Responsable e RèVE Grand Paradis (Rete Veicoli Elettrici), volti al contenimento del traffico automobilistico nel Parco Nazionale del Gran Paradiso. Si tratta di veri e propri “pacchetti-vacanza senza auto”, pensati per favorire la mobilità sostenibile nel territorio, contenendo al contempo le emissioni climalteranti. Il progetto prevede la realizzazione di una rete di 11 pensiline fotovoltaiche, con in dotazione 2 auto elettriche e 66 biciclette a pedalata assistita messe a disposizione dei cittadini, o dei turisti, gratuitamente.

Di durata biennale (2011-2012), il progetto sarà attivo a partire dalla metà del prossimo mese di luglio. Per il servizio di Bike-Sharing sarà semplicemente necessario accreditarsi, in uno dei punti di accreditamento elencati sul sito dell’iniziativa, e ricevere una tesserina elettronica che permetterà l’utilizzo della bicicletta. Mentre ITER metterà a disposizione dei turisti 105 biciclette elettriche, per una durata di tre anni, per sensibilizzare il pubblico “a viaggiare responsabile”.