• Articolo Torino, 4 giugno 2018
  • Fca punta sull’auto elettrica e su un futuro green

  • Durante la presentazione del piano industriale 2018-2022 il Ceo Sergio Marchionne ha annunciato 9 miliardi di dollari per l’elettrificazione dei nuovi prodotti

auto elettrica
 

Anche la Fiat 500 diventerà un’auto elettrica per andare incontro alle esigenze green

(Rinnovabili.it) – L’auto elettrica al centro di FCA: questo il messaggio chiave durante la presentazione del nuovo piano industriale 2018-2022  lanciato venerdì scorso da Sergio Marchionne al Capital Markets Day. “Investiremo oltre 9 miliardi di dollari per creare e industrializzare l’elettrificazione dei nostri prodotti”, ha detto il Ceo di FCA illustrando gli investimenti che complessivamente saranno di 45 miliardi di dollari. “Ridurre la dipendenza dal petrolio è una delle maggiori sfide che la nostra società dovrà affrontare nei prossimi anni”, ha aggiunto Marchionne. Non è finita qui perché tra le novità c’è anche la fine del diesel prevista entro il 2021.“Entro la fine di questo decennio, la motorizzazione diesel conoscerà un forte declino sul mercato. Abbandoneremo il Diesel su tutti i modelli entro il 2021″,  ha detto Marchionne specificando che il diesel resterà soltanto sui veicoli commerciali.

 

>>Leggi anche Auto elettriche: quanto incideranno sui consumi energetici dell’Italia?<<

 

In un mondo che spinge sull’elettrificazione anche FCA si riposiziona: il piano prevede anche il ritorno della Fiat 500 ma in chiave elettrica. “Vogliamo focalizzare i prodotti Fiat sull’elettrico. La Fiat è molto ben posizionata in Europa per sfruttare le opportunità della city car elettrica. La Fiat 500 è leader del segmento A sia per quanto riguarda i prezzi sia per le quote di mercato. Assieme a Panda infatti controlla un terzo del segmento in Europa” ha specificato Marchionne. La novità sarà la riprogettazione della Fiat 500 “per andare incontro alle esigenze green. E verrà lanciata anche la Giardiniera elettrica, che completerà la famiglia delle 500. Mentre 500X e 500L avranno versioni ibride”, ha detto Marchionne.  L’ibrido e l’elettrico saranno obiettivi da raggiungere anche per gli altri marchi del gruppo come JeepMaserati e Alfa Romeo che dovranno essere capaci di sfidare Tesla sul fronte dell’elettrificazione. Un grande passo in avanti se si considera che solo un anno fa il Ceo di Fca aveva mostrato tutta la sua cautela in materia di auto elettriche: “Prima di pensare che i veicoli elettrici siano la soluzione, dobbiamo considerare tutto il ciclo di vita di queste vetture, infatti le emissioni di un’auto elettrica, quando l’energia è prodotta da combustibili fossili, sono equivalenti a quelli di un altro tipo di auto”, aveva detto durante la cerimonia della laurea ad honorem in Ingegneria industriale tributatagli dall’università di Trento.

Un Commento

  1. Casu Angelo
    Posted novembre 3, 2018 at 1:52 pm

    Purtroppo si! l’energia non essendo colorata non sappiamo mentre ne facciamo uso da dove proviene! se verde oppure altri colori in commercio, ma bisogna tenere conto dell’evoluzione che sta avvenendo ed è qui la chiave che ci porta a dedurre che sia dalle aziende produttrici di energia e sia anche da privati sta avvenendo un evoluzione importante nelle rinnovabili specialmente sul solare per via della nuova tecnologia di costruzione dei pannelli solari dove la resa per la stessa superfice esposta al sole è più che raddoppiata e anche i costi si sono quasi dimezzati, dove invece non è cosi nell’eolico perchè le cose non sono cambiate essendo una questione di forze in gioco, qui vale solo l’ingegneria di costruzione per avere una resa massima dove già da tempo ci si è impegnati per arrivarci ma ormai il cerchio stringe e più di quello ?
    Quindi quando Sergio Marchionne diceva: “quando l’energia è prodotta da combustibili fossili, sono equivalenti a quelli di un altro tipo di auto” non aveva ragione al 100% perchè bisognava tener conto anche della evoluzione in atto già da anni nelle rinnovabili.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *