• Articolo Detroit, 15 gennaio 2018
  • Ford rilancia, 11 miliardi nelle auto elettriche e ibride

  • L’azienda, guidata dallo scorso maggio da Jim Hackett, è pronta per una nuova scommessa: il futuro del marchio sarà elettrico

auto elettriche

Bill Ford (a sinistra), executive chairman e Jim Hackett (a destra), CEO Ford (Foto di REUTERS/Rebecca Cook)

 

Al salone di Detroit, Ford accelera sulle auto elettriche

(Rinnovabili.it) – Nel 2017 il salone dell’automobile di Francoforte ha fatto da cassa di risonanza all’ondata di ambizione elettrica dell’automotive mondiale. A quasi quattro mesi di distanza, lo slancio non si è ancora esaurito. Al contrario, le promesse delle principali case produttive ripartono alla grande dai padiglioni del NAIAS, il Salone di Detroit 2018. È da qui che arriva infatti il nuovo annuncio della Ford Motor Co. inerente il proprio programma di sviluppo di veicoli ecologici. La società, attraverso le parole del suo presidente esecutivo, Bill Ford, ha fatto sapere che aumenterà gli investimenti pianificati nella produzione di auto elettriche e ibride: dai 4,5 miliardi di dollari annunciati in precedenza per il 2020 a ben 11 miliardi entro il 2022. Una cifra importante che sarà completante destinata a 40 modelli di auto a motore elettrico.

 

Più di un secolo fa, la Ford Motor Co. ha reso l’automobile un prodotto di largo consumo, accessibile a tutti. Ora Jim Hackett, da maggio 2017 nuovo amministratore delegato del colosso, è pronto a lanciarsi in una sfida altrettanto ambiziosa rispetto a quella intrapresa, a suo tempo, da Henry Ford: guidare l’azienda verso un futuro fatto di mezzi ecologici e veicoli a guida automatica. L’a.d. ha annunciato importanti tagli nei costi (fino a 14 miliardi di dollari) e il trasferimento di cospicui investimenti di capitale dalle berline tradizionali e dai motori a combustione alle auto sportive e a camion e auto elettriche. Un cambio di marcia deciso rispetto la vecchia guida. D’altra parte Hackett è salito in carica in un momento particolare dell’azienda, alle prese con gli strascichi del dieselgate e soprattutto dopo il sorpasso, in termini di valore di mercato, da parte delle Tesla.

 

“La vera novità per me non è solo il raddoppiamento degli investimenti, ma dove stiamo andando a muoverci”, ha aggiunto Jim Farley, presidente delle vendite mondiali. “Stiamo facendo capire dove andremo ad agire nel business elettrico a livello globale, e cioè a elettrizzare i nostri marchi iconici”. Dei 40 veicoli elettrificati, che Ford progetta per la sua line-up globale al 2022, 16 saranno completamente elettrici e il resto sarà ibrido plug-in. Una parte della produzione sarà affidata alla joint venture realizzata con Zotye e destinata in maniera prioritaria al mercato cinese.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *