• Articolo Shanghai, 7 gennaio 2019
  • Auto elettriche: iniziano i lavori della Gigafactory Tesla in Cina

  • Sarà la prima fabbrica cinese di auto interamente di proprietà straniera. Così Elon Musk spera di attenuare gli effetti della guerra commerciale Cina-USA

Gigafactory Tesla

 

La prima Gigafactory Tesla in Cina inizierà a produrre auto nel 2020

(Rinnovabili.it) – Si è tenuta questa mattina, nella periferia di Shanghai, la cerimonia d’inizio lavori per la prima Gigafactory Tesla su suolo cinese. Un evento che si tinge di particolare significato se si guarda alla guerra commerciale innescatasi nell’ultimo anno tra Cina e Stati Uniti. Nella battaglia a colpi di dazi è finito anche il settore dell’automotive stelle e strisce, che ha visto un vigoroso aumento delle tariffe doganali: un 40% imposto da questa estate su tutte le auto americane importate nel gigante asiatico. In realtà, Pechino ha provvisoriamente alleggerito i dazi, dopo la tregua concordata dai presidenti Trump e Xi a inizio dicembre. Il tasso più basso durerà fino alla fine di marzo in attesa di nuove trattative commerciali tra le due potenze.

 

Ma per Elon Musk, ceo Tesla, mettere base nel mercato automobilistico più grande al mondo rimane di vitale importanza. “Pensiamo che con le risorse qui potremo costruire la Shanghai Gigafactory in tempi record e non vediamo l’ora, sperando di iniziare a produrre la Model 3 verso la fine di quest’anno e raggiungere il volume massimo nel 2020”, ha dichiarato Musk durante la cerimonia, alla presenza sindaco della città e ad altri funzionari del governo locale.

 

>>leggi anche Auto elettriche: Tesla progetta un futuro senza cobalto<<

 

Il progetto ha un valore di circa 2 miliardi di dollari e rappresenterà la prima fabbrica cinese di auto elettriche interamente di proprietà straniera. La localizzazione permetterà alla Tesla di mantenere i prezzi sotto controllo facendo fronte, in questo modo, alla concorrenza di una serie di start-up locali come la Nio Inc ( IO.N), la Byton e la XPeng Motors, tutte attive nel segmento delle auto elettriche

“Le auto a prezzi accessibili devono essere realizzate nello stesso continente dei clienti”, Musk ha scritto su Twitter prima dell’evento. La Gigafactory Tesla di Shanghai produrrà versioni della “Model 3” e della “Model Y” dal costo “accessibile”, mentre i modelli S e X e le versioni di fascia più alta della 3 e della Y continueranno a essere prodotti negli USA ed essere destinate al mercato globale, incluso quello cinese.

 

 

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *