• Articolo Sesto San Giovanni, 14 maggio 2013
  • Grazie a Repower e ABB PALINA ricarica gli EV

  • 200 colonnine di ricarica in corrente alternata per Repower per sviluppare la mobilità sostenibile

ABB, gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, annuncia la fornitura di 200 colonnine di ricarica in corrente alternata per Repower. Forme sinuose, elegante design, elemento di arredo urbano, PALINA è la nuova infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici sviluppata da Repower, tra i principali operatori energetici nazionali dedicati alle PMI.

Risultato della ricerca di un equilibrio tra progetto industriale e rispetto dei luoghi in cui si inserisce, PALINA è il frutto dell’abbinamento tra un design ricercato e la tecnologia più evoluta.

Disegnata in esclusiva per Repower dagli architetti Italo Rota e Alessandro Pedretti, PALINA ha un’anima tecnologica il cui sviluppo industriale è stato affidato ad ABB, leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione. La colonnina è stata ingegnerizzata e prodotta presso lo stabilimento ABB di Marostica lavorando a stretto contatto con Repower. L’esperienza di ABB è stata applicata alla realizzazione di una soluzione curata in ogni dettaglio, garantendo un prodotto personalizzato sulle esigenze di Repower.

Dotata di due prese con blocco anti-estrazione, entrambe di tipo monofase da 3,7kW, PALINA può ricaricare in alcune ore auto, minicar e scooter, identificando l’utente tramite carte abilitate.

Le principali caratteristiche tecniche sono:

Massima sicurezza
In conformità agli standard applicabili (IEC 61851-22), la stazione di ricarica in corrente alternata (AC) è protetta da interruttori magnetotermici differenziali.

Potenza e velocità
Il tempo necessario per caricare un veicolo elettrico dipende dalla potenza messa a disposizione dalla stazione di ricarica. La stazione di ricarica in AC offre più potenza di una normale presa domestica, permettendo così di ricaricare un veicolo anche in meno di due ore (a seconda del modello di stazione e veicolo).

Compatibilità
La stazione di ricarica in corrente alternata supporta la ricarica in modo 3, come da norma CEI EN 61851-22, con prese dedicate, protezione differenziale, pilota di controllo (PWM) e connettori di tipo 2 e/o 3, IEC 62196. La compatibilità è garantita anche con i futuri veicoli elettrici e ibridi di tipo plug-in.

Strumento di comunicazione
Grazie a un ampio display incorporato diventa inoltre strumento di comunicazione per veicolare immagini, audio, video e trasmettere contenuti multimediali.

PALINA è commercializzata attraverso la rete di consulenti dell’energia Repower e presso Elettrocity Store di Milano.

“PALINA è il segno tangibile dell’impegno di Repower nella diffusione della mobilità elettrica e nello sviluppo sostenibile. È un oggetto che si distingue dalle infrastrutture sin qui in commercio per la cura dell’aspetto esteriore e le potenzialità di utilizzo anche come canale di comunicazione” afferma Marco Malaspina, direttore strategia e sviluppo Repower.

“La collaborazione con Repower conferma una volta di più l’impegno che ABB ha assunto da qualche anno nel campo della mobilità sostenibile ed il ruolo attivo sinora svolto in questo ambito sia nel nostro Paese che a livello internazionale. In questa fornitura di 200 colonnine, che rappresenta uno dei più grandi ordini in Italia per il settore dell’e-mobility,– dichiara Antonio Lamanna, responsabile Business Development per il settore Smart Cities di ABB – si vedono coniugati tra loro elementi d’innovazione, di design e sostenibilità ambientale che possono dare un contributo reale alla diffusione della mobilità elettrica in Italia”.

ABB offre sistemi di ricarica in corrente alternata, a colonnina o wallbox, che ricaricano i veicoli elettrici in poche ore, di notte, quando si è al lavoro, oppure durante le attività di tutti i giorni. Conformi alle normative più evolute, tutte le soluzioni coniugano massima sicurezza per l’utente a elevate prestazioni di carica. L’offerta ABB si completa con i sistemi in corrente continua multistandard con cui è possibile ricaricare adeguatamente un’auto elettrica in pochi minuti, rendendo la mobilità elettrica sostenibile ed efficiente.