• Articolo Madrid, 3 ottobre 2011
  • Sette caratteristiche irrinunciabili per il sistema dei trasporti

    Greenpeace propone Energia 3.0, modello di trasporto intelligente

  • La sezione spagnola del gruppo ambientalista redige la strategia per l’attuazione di un modello di mobilità basso impatto. Elementi chiave: efficienza, intelligenza, elettrificazione

(Rinnovabili.it) Un modello di trasporto più economico, meno ingombrante e più pulito è tecnicamente possibile. Lo afferma “Energia 3.0”, lo studio condotto da Greenpeace Spagna in cui si dimostra come il settore della mobilità possa ottenere entro il 2050 una riduzione dei consumi dell’87% rispetto agli attuali trend. Per raggiungere lo scopo, l’associazione ambientalista propone un sistema basato su una combinazione di “efficienza, intelligenza, elettrificazione e una fornitura energetica al 100% rinnovabile”. Nel documento, spiega Jose Luis Garcia Ortega coordinatore del progetto Energia 3.0, viene presentato un modello basato su tecnologie già esistenti e dunque perfettamente attuabili.

 

Sono nove le caratteristiche irrinunciabili del sistema di trasporto intelligente disegnato da Greenpeace, tra cui:

Riduzione della necessità di spostamento in auto attraverso il telelavoro e una pianificazione urbana efficiente e diversificata che permetta e faciliti l’accessibilità a pedoni e bici.

Mobilità condivisa con un trasporto pubblico  a base di veicoli elettrici dominante e servizi di mobilità on demand;

Intermodalità, migliorando il collegamento dei differenti sistemi di trasporto pubblici come treno, autobus o metropolitana

Elettrificazione. Il trasporto su strada è completamente elettrificato con punti di ricarica localizzati nei garage dei palazzi, nei parcheggi o per strada, ed stazioni in cui effettuare un cambio completo di batteria.

Trasporto merci ad alta efficienza che punti quasi esclusivamente sul sistema ferroviario e, in ambito urbano, sui veicoli elettrici.

Nautica. Le barche devono essere alimentate con biocarburanti sostenibili o idrogeno ottenuto da rinnovabili al 100%, dotate di motori più efficienti e sistemi per ridurre i consumi.

Gestione della domanda. I veicoli elettrici intercambiano l’energia presa dalla rete con l’accumulo nelle batterie, rendendo gli utenti protagonisti diretti della gestione della domanda di energia elettrica.