• Articolo New York, 5 aprile 2012
  • New York ha anche avviato un progetto pilota per la realizzazione di una piccola flotta di vetture ‘pubbliche’ al 100% elettriche

    I taxi della Grande Mela verso la mobilità sostenibile

  • Entro il 2018 la Ford Crown Victoria sostituirà le sue auto gialle con oltre 15mila modelli ipertecnologici e a basse emissioni

(Rinnovabili.it) – Una trasformazione radicale che porterà i taxi di New York verso una “conversione elettrica” progressiva ed un nuovo modello di trasporto pubblico più agevole e sostenibile – sarà questo, in sintesi, il risultato del cambiamento epocale attuato dalla Ford Crown Victoria (la più grande rete di tassisti del mondo) da un lato sostituendo, entro il 2018, le sue auto gialle con oltre 15000 esemplari ipertecnologici di Nissan NV200 Taxi (dotati di motori a basse emissioni e climatizzatori ad alta efficienza), e dall’altro commissionando alla casa nipponica un progetto pilota per la realizzazione di nuovi modelli al 100% elettrici.

La piccola flotta di taxi a “zero emissioni”, sarà quindi in realtà il primo vero passo della Grande Mela verso un programma atto a vagliare la possibilità di  un impiego massiccio dei veicoli elettrici nel trasporto pubblico, (in sostituzione dei taxi a benzina o diesel), in modo da valutarne le prestazioni rispetto ai veicoli tradizionali. Il progetto prevede infine che sei tassisti newyorkesi vengano dotati per un anno intero di veicoli elettrici del modello Nissan Leaf EVs, utilizzati per compiere il regolare servizio di trasporto dei passeggeri. Il costo di manutenzione e di utilizzo dei veicoli elettrici verrà in seguito comparato a quello dei taxi a carburante, per verificare quale dei due modelli possa essere ritenuto più vantaggiosa dal punto di vista economico.