• Articolo Milano, 20 febbraio 2019
  • IDEA: vince mOOve, la pista ciclabile innovativa

  • A vincere la seconda edizione dell’Innovation Dream Engineering Award (IDEA) è mOOve, un sistema di pista ciclabile modulare e intelligente, realizzata dalla sturtup REVO con plastica e gomma riciclate

pista-ciclabile-moove-revo

 

I sensori della pista ciclabile facilitano la manutenzione e forniscono dati ambientali sulla qualità dell’aria

 

(Rinnovabili.it) – Un sistema di pista ciclabile modulare e intelligente, realizzata con plastica e gomma riciclate, dotata di illuminazione integrata e adatta a qualsiasi tipologia di terreno. Con questo brevetto innovativo la REVO, startup milanese attiva nello sviluppo di infrastrutture e della mobilità leggera, si è aggiudicata il primo premio della seconda edizione dell’Innovation Dream Engineering Award (IDEA), il concorso rivolto a startupper e innovatori e dedicato a progetti innovativi sulle tematiche di smart living, smart cities, domotica e biotecnologie.

 

>>Leggi anche In Olanda la pista ciclabile di plastica riciclata<<

 

mOOve è, infatti, il nome del progetto vincitore, una pista ciclabile smart che, oltre a favorire l’utilizzo della bicicletta e a farlo diventare il primo mezzo di mobilità urbana, punta anche al riciclo della plastica, utilizzata come materia prima per la realizzazione delle strutture necessarie all’implemento della pista. Il team di startupper si è ispirato alle città del Nord Europa e ha cercato di sviluppare un progetto che punti alla bicicletta come mezzo di mobilità sostenibile. L’innovativa pista ciclabile è tra l’altro dotata di un sistema di sensori che non solo aiutano a tenerne d’occhio la manutenzione, ma forniscono anche dati e informazioni ambientali sulla qualità dell’aria e sulla concentrazione di polveri sottili. “Se prima la realizzazione di piste ciclabili era solo un costo – spiega il team di REVO – esso ora può diventare anche un ricavo per le amministrazioni pubbliche. Un vantaggio sia per i cittadini sia per i comuni”.

 

>>Leggi anche Plastica riciclata e manti solari, l’innovazione UK per le sue strade<<

 

L’Innovation Dream Engineering Award è un’iniziativa promossa dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano, dalla Commissione Startup e Settori Innovativi, InnoVits e la Fondazione Ordine Ingegneri della Provincia di Milano in collaborazione con diversi partner regionali. La seconda edizione è stata lanciata nel 2018 e si è conclusa oggi al Politecnico di Milano con l’evento di premiazione. I finalisti sono stati valutati da una giuria di esperti che ha decretato il vincitore. Il premio aggiudicato prevede la partecipazione a SMAU 2019 (in programma a Milano dal 22 al 24 ottobre), la partecipazione in qualità di VIP alla nona edizione della Fiera di Parma 2019 SPS IPC Drives Italia (28-30 maggio), 50 ore di formazione a scelta dal catalogo corsi della Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano (FOIM) e un canale aperto con le numerose Commissioni OIM per supportare lo sviluppo del progetto imprenditoriale.

Un Commento

  1. Dr. Samantha Valli
    Posted febbraio 25, 2019 at 6:20 pm

    appena scritto, è arrivata la mail?

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *