• Articolo Roma, 2 gennaio 2020
  • Incentivi auto elettriche, fino a 40 mln di euro in ecobonus

  • Il Ministero dello Sviluppo Economico ricorda che dal 2 gennaio 2020 si aprono le prenotazioni dei contributi per i veicoli M1 (automobili). Le richieste saranno accette fino 30 giugno 2020

Incentivi auto elettriche ed ibride: da 1.500 a 6.000 euro di contributi

(Rinnovabili.it) – Novità in tema incentivi auto elettriche e ibride. Parte da oggi la nuova tranche di prenotazioni per gli ecobonus della mobilità sostenibile, il programma di supporto all’acquisto lanciato dalla Legge di Bilancio 2019. A darne l’annuncio è il Ministero dello Sviluppo economico che ricorda anche come la misura sia rivolta direttamente a chi acquista, anche in locazione finanziaria, veicoli M1. In questa categoria rientrano tutti i mezzi progettati e costruiti per il trasporto di persone, con almeno 4 ruote e un massimo di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente.

Per poter ricevere il contributo è necessario però che le automobili acquistate possiedano alcune caratteristiche chiave, ovvero che siano nuove di fabbrica, che rilascino emissioni di CO2 inferiori a 70 g/km, che siano state comperate ed immatricolate in Italia dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 e il cui prezzo (da listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice) sia inferiore a 50mila euro compresi optional (IVA esclusa). Le prenotazioni, che rimarranno aperte fino al 30 giugno di quest’anno, rappresentano in realtà la seconda fase del programma pro  veicoli ecologici della Legge di Bilancio 2019. La prima era stata lanciata ad aprile 2019 e rigurdava specificatamente l’acquisto delle due ruote  ecologiche (mezzi di categoria L1 e L3)

 

>>Leggi anche Ecoincentivi ed ecotassa: acquistare auto green conviene due volte<<

Per la seconda fase sono stati stanziati quasi 40 milioni di euro che si tradurranno in incentivi per auto elettriche ed ibride variabili dai 1.500 fino ai 6.000 euro. La differenza dell’importo si gioca tutta sulle caratteristiche del mezzo ed un’eventuale rottamazione di un precedente veicolo. Nel dettaglio la normativa prevede

 

Veicoli di categoria M1

 Emissioni Con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 1, 2, 3 e 4 Senza rottamazione
<= 20 g/km € 6.000,00 € 4.000,00
> 20 g/km e <= 70 g/km € 2.500,00 € 1.500,00

 

 

 

 

 

 

 

Il contributo statale è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo d’acquisto. Per tutte le informazioni e il processo di prenotazioni degli ecobonus della mobilità sostenibile, il Ministero dello Sviluppo Economico ha realizzato un piattaforma ad hoc https://ecobonus.mise.gov.it/

 

>>Leggi anche Energia nei trasporti: la quota green è ancora solo al 3,7%<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *