• Articolo Indianapolis, 18 dicembre 2012
  • Una green revolution del settore mobilità

    Indianapolis: 500 EV solcheranno le strade della città

  • Un ordine esecutivo del sindaco porterà avanti la progressiva sostituzione delle flotte municipali inquinanti con veicoli elettrici ed ibridi

(Rinnovabili.it) – Indianapolis sta per diventare la prima città degli Stati Uniti a richiedere l’acquisto di auto ibride o elettriche plug-in per tutte le flotte municipali della città, ad esclusione della polizia, entro il 2025.

Un ordine esecutivo firmato la scorsa settimana dal sindaco Greg Ballard punta alla sostituzione di circa 500 berline con altrettanti veicoli a basse emissioni, con un risparmio economico per i contribuenti stimato di circa 12mila dollari per veicolo calcolati su una durata della vettura di almeno dieci anni. In questo modo, ha indicato il sindaco, la città potrà ridurre la propria dipendenza dal petrolio straniero e sfruttare i 200 punti di ricarica già istallati, il cui numero è destinato a crescere ulteriormente.

 

L’idea di Ballard consiste anche nella progressiva sostituzione della flotta pesante cittadina che comprende spazzaneve, camion della nettezza urbana e dei vigili del fuoco che potranno funzionare anche grazie all’alimentazione con gas naturale con la prospettiva di lavorare al fianco delle case automobilistiche per sviluppare la prima macchina ibrida della polizia al mondo.

“L’attuale modello energetico utilizzato per il settore trasporti negli Usa, basato sul petrolio, richiede un costo enorme in termini finanziari e di leva strategica” ha commentato il sindaco. “Nel corso del secolo scorso Indianapolis è stata un leader nello sviluppo automobilistico, per cui è perfettamente strutturata, e può esserlo di nuovo”.