• Articolo Francoforte, 6 settembre 2019
  • Il kit di conversione elettrica per il Maggiolino realizzato da Volkswagen

  • La casa automobilistica di Wolfsburg ha presentato un prototipo della sua iconica vettura convertita a propulsione elettrica.

Maggiolino Volkswagen elettrico

Il Maggiolino Volkswagen convertito all’elettrico. Credit Volkswagen

Il Maggiolino verrà dotato di batterie da 36,8 kWh e avrà un’autonomia di circa 200 km

 

(Rinnovabili.it) – Volkswagen ha allestito un kit di conversione elettrica per l’iconico Maggiolino, l’auto simbolo della casa di Wolfsburg prodotta dal 1938 al 2003: il primo prototipo è stato presentato durante Il Salone dell’Automobile di Francoforte in corso in questi giorni.

 

Il kit di conversione per il Maggiolino è stato sviluppato direttamente dalla Volkswagen Group Components e prevede un sistema di batterie integrato nel sottoscocca composto da un massimo di 14 moduli, ciascuno con una capacità di 2,6 kWh.

 

The electric drive of the e-Beetle

 

Le batterie agli ioni di litio basate sul sistema VW e-up! forniscono un’energia complessiva di 36,8 kWh. Il peso dei moduli e l’aumento delle prestazioni rendono necessario il rinforzo dello chassis e del sistema frenante del Maggiolino che, una volta installato il kit, arriva a pesare 1.280 kg. Una maggiorazione che non dovrebbe avere ripercussioni sul piacere di guida, anzi: secondo quanto dichiara VW sul proprio sito, l’e-Beetle accelera a 50 km/h in poco meno di 4 secondi e a 80 km/h in poco più di 8 secondi. L’autonomia dell’e-Beetle, in grado di raggiunge velocità massime fino a 150 km/h, è di 200 km, mentre un sistema rapido di rifornimento permette la ricarica veloce in appena un’ora (per un massimo di 150 km).

 

>>Leggi anche Il Retrokit per convertire le Vespa d’epoca in scooter elettrici<<

 

Il progetto nasce in collaborazione con l’azienda tedesca eClassics di Renningen (vicino Stoccarda) che si occuperà operativamente della conversione degl’iconici Maggioloni. Non è stato ancora indicato un prezzo, ma sembra che la casa automobilistica stia pensando seriamente a investire sui kit di conversione per auto storiche:Stiamo già lavorando per preparare la piattaforma per il classico minibus Volkswagen– si legge nel comunicato della casa tedesce – E potremmo pensare anche a un kit per una e-Porsche 356 in futuro. Stiamo prendendo in considerazione anche l’uso della matrice di trasmissione elettrica modulare (MEB), che creerebbe ulteriori opportunità in termini di prestazioni e portata”.

 

The e-Beetle is being charged Der e-Käfer

 

Nel frattempo, sempre al Salone dell’Automobile di Francoforte, Porsche ha presentato il primo modello completamente elettrico: la Tayacan. Due i modelli per questa e-car super sportiva: la Turbo, con 500 kW di potenza (680 cv) e un’autonomia di 450 km, e la Turbo S, capace di erogare 560 kW di potenza (761 cv) e un’autonomia di 412 km, per una velocità massima di circa 260 km/h ( e un prezzo tra i 156 mila e i 190 mila euro).

 

>>Leggi anche Macedonia: Kit di conversione elettrica per l’auto simbolo del regime jugoslavo<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *