• Articolo Roma, 9 novembre 2011
  • F. Orecchini: “Il mercato dell’auto è ricco di affascinanti prospettive di evoluzione”

    Al via H2Roma, la scienza della mobilità sostenibile

  • Parte oggi la due giorni dedicata alla sostenibilità dell’auto, che farà incontrare il mondo dell’industria, quello della ricerca, gli studenti e i comuni cittadini

Se nel settore dell’automotive la ricerca comunica col mercato e il mercato con la ricerca, il risultato è la messa a punto di soluzioni sempre più efficienti capaci di assicurare crescente sostenibilità allo sviluppo. Parte oggi H2Roma, il salone dedicato alla sostenibilità dell’energia, della mobilità e dell’auto, che quest’anno festeggia il suo decennale con partner scientifici d’avanguardia e il supporto di prestigiose istituzioni dell’istruzione e della ricerca. La due giorni, promossa dal Dipartimento Energia e Trasporti del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dall’Agenzia Nazionale per le Nuove tecnologie, l’Energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) e dal Centro Interuniversitario per lo Sviluppo sostenibile della Sapienza Università di Roma (CIRPS), sarà ricca di incontri tematici, convegni tecnico-scientifici e spazi dedicati al pubblico dei visitatori, che avranno la possibilità di vedere esposte e provare su strada molte delle realizzazioni delle maggiori case automobilistiche mondiali. Gli organizzatori, infatti, parlano di un vero e proprio tributo delle case: BMW, Citroen, Fiat, Ford, Infiniti, Mercedes, Opel, Peugeot, Renault, Smart, Toyota, Volvo e Volkswagen hanno aderito all’iniziativa, proponendo la prova su strada di veicoli elettrici, ibridi, a metano o rendimento ottimizzato ai visitatori, che saranno affiancati da piloti professionisti impegnati a impartire lezioni di guida responsabile per rendere più efficiente lo stile di guida.

Al convegno di apertura di stamani si sono confrontati i tecnici degli enti di ricerca con quelli delle case automobilistiche, entrambi attivi sui temi dell’energia e della mobilità sostenibile; “dalla ricerca al mercato” è stato il tema portante della discussione. L’incontro, coordinato da Fabio Orecchini, Presidente del Comitato scientifico dell’evento, ha voluto sottolineare come, in una società sempre più attenta alla sostenibilità ambientale e socio-economica, stiano entrando sul mercato dell’auto soluzioni sempre più efficienti, che danno al settore “affascinanti prospettive di evoluzione”. I modelli presenti o prossimi al lancio sul mercato, infatti, fanno a gara di innovazione e abbattimento delle emissioni. Caratteristica anche la formula con cui è stato proposto il workshop d’apertura: megaschermi in un open space hanno passato filmati veloci sulle tecnologie e le soluzioni proposte dalle industrie e dai centri di ricerca, fondendo in un tutt’uno lo spazio conferenze e l’esposizione e offrendo ai partecipanti un coinvolgente stimolo verso un approfondimento fatto di confronto e dibattito. Oggi pomeriggio, invece, sarà la volta dei manager e degli amministratori delegati del settore dell’automotive, i quali si incontreranno per discutere su quali siano le giuste politiche commerciali e infrastrutturali da intraprendere.

La due giorni proseguirà con altri appuntamenti. Oltre al Green Expo, con le aree espositive di prototipi a emissioni zero o prossime allo zero, e al Green Drive, lo spazio dedicato al test drive di varie tipologie di vetture innovative, H2Roma ha allargato quest’anno il suo raggio d’azione nei confronti dell’area educativa. Da una parte, infatti, oltre 2.000 studenti delle scuole secondarie saranno coinvolti nella sezione dell’evento H2Roma Scuole e avranno la possibilità di interagire con i ricercatori e approfondire la loro conoscenza su quelle che sono le nuove tecnologie eco-compatibili; dall’altra, ci saranno anche studenti universitari che, nell’ambito di H2Roma Università, incontreranno il mondo dell’industria dell’auto, che proporrà loro progetti e specifiche iniziative riservate agli universitari e i laureandi in ingegneria, tra le quali la “LUISS Business School e la formazione nel settore automotive”, una prestigiosa opportunità per gli studenti che va ad arricchire il settore della formazione specializzata, in programma nella giornata di giovedì 10 novembre.
Da non perdere, sempre nella giornata di giovedì, anche la presentazione dei risultati di “Ambiente e reti di vendita: le potenzialità per il mercato dell’auto”, il sondaggio giunto alla sua settima edizione, che sarà presentato da Tommaso Tommasi, il Direttore di InterAutoNews, insieme ai rappresentanti dei concessionari e direttori della comunicazione.