• Articolo Palermo, 8 ottobre 2012
  • In occasione della manifestazione “No Smog Mobility”

    La mobilità zero emissioni è sbarcata a Palermo

  • Dall’esperienza avviata lo scorso anno ad Ustica, il progetto eMobility Palermo che coinvolgerà l’amministrazione del capoluogo siciliano

(Rinnovabili.it) – L’elettromobilità sbarca a Palermo. E lo fa scegliendo un importante contesto di riferimento come quello offerto dalla seconda edizione di No Smog Mobility, la mostra convegno svoltasi questo fine settimana a Palazzo Comitini. La manifestazione è stata occasione di incontro e di confronto fra i rappresentanti delle aziende e della pubblica amministrazione e palco d’elezione per il lancio di un nuovo progetto dedicato al comune siciliano.

 

Durante l’evento, il Presidente della Provincia Giovanni Avanti ha, infatti, inaugurato la prima stazione di ricarica per i veicoli elettrici ad uso dell’amministrazione provinciale, una scelta eco-consapevole che nasce dalla fruttuosa esperienza condotta ad Ustica. L’isola si è, infatti, prestata dallo scorso marzo a divenire il terreno di sperimentazione di un sistema di micro mobilità a zero emissioni. Il progetto ha visti coinvolti la Provincia di Palermo e il Comune di Ustica in partnership con un network privato di aziende – Bosch, Citroën, Lombardo, Peugeot e Scott. Nel dettaglio Bosch che si è occupata di installare nella piazza principale di Ustica, una stazione di e-charge per alimentare una Citroën C-Zero e una Peugeot iOn e quattro eBike, gestendo attraverso la propria piattaforma software i servizi connessi; il progetto ha previsto anche biciclette a pedalata assistita, dei costruttori Lombardo e Scott, tutte dotate della tecnologia Bosch.

 

La sperimentazione, che proseguirà fino al 2013, ha presentato i primi risultati: i mezzi elettrici sono utilizzati dall’amministrazione comunale e provinciale per diverse attività di servizio. In 180 giorni le due auto elettriche hanno percorso 11.500 Km, i kWh erogati sono stati 1.350 al costo complessivo di 243 euro, per un risparmio di CO2 pari a 1.380 Kg.