• Articolo Roma, 12 marzo 2012
  • Si è conclusa ieri la prima edizione romana della fiera congiunta Bici@romaexpo e Moto Days

    La sostenibilità su due ruote protagonista a Roma

  • Numerosi visitatori e grande attenzione alla sostenibilità per l’evento romano, che ha visto protagonisti attivi i mezzi elettrici a due ruote: dalle e-bike alle moto elettriche.

Si è conclusa ieri, dopo quattro giorni di intense attività e 124.000 visitatori, l’evento congiunto dedicata alle due ruote ospitato dalla fiera di Roma: “Bici@romaexpo” e “Moto Days”. Grande attenzione è stata riservata quest’anno al tema della sostenibilità e dell’efficienza energetica, dedicando ampio spazio ai veicoli elettrici. Al consueto evento riservato ai motocicli, giunto alla sua quarta edizione, si affianca per la prima volta nella Capitale, una fiera interamente dedicata al mondo delle biciclette, richiamando l’attenzione dei numerosi appassionati del Centro-Sud, fino ad oggi penalizzati dalla mancanza di eventi e manifestazioni rivolte a questo importante settore ad “emissioni zero”.

Bici@romaexpo: e-bike sempre più presenti

Uno strumento sostenibile per definizione, la bicicletta sta velocemente affermandosi anche nel panorama urbano, nel tentativo di contrastare nel miglior modo possibile il drastico aumento dei prezzi del carburante ed il drammatico problema del traffico, che porta inevitabilmente le nostre città a livelli sempre più elevati di inquinamento. Tra mountainbike e bici da corsa, si sono fatti strada i numerosi modelli dedicati ai cicloveicoli elettrici ed a pedalata assistita, riscontrando grande attenzione da parte del pubblico che, cogliendo l’occasione di Bici@romaexpo, ha avuto l’esclusiva opportunità di provare direttamente i diversi modelli, toccando con mano le prestazioni di questo nuovo mondo. Con poche ore di ricarica è possibile percorrere fino a 100 km senza sprecare energia e senza affaticarsi, raggiungendo anche velocità notevoli, ovviamente interrotte ai 25km/h secondo gli standard imposti dalla direttiva europea.

Non solo percorsi cittadini per le e-bike che attraverso l’evento romano, hanno dimostrato la numerosa presenza sul mercato di vere e proprie Mountainbike a pedalata assistita, una splendida opportunità per aprire l’ambiente e la natura anche ai più pigri.

Tecnologia e design al servizio dell’ambiente, è stato questo il tema centrale della fiera Bici@romaexpo, che ha affiancato all’evento espositivo un ricco calendario di incontri, quale indispensabile occasione di scambio tra tecnici, esperti ed utenti. Tra questi il convegno organizzato dalla rivista “365 Mountainbike”, dedicato ai Bike Park, un elemento chiave per “entrare in punta di piedi nell’ambiente”, come affermato direttamente da Marzo Bardi ed Enrico Guala, organizzatori del convegno da anni impegnati a promuovere l’importante rapporto tra uno strumento assolutamente “pulito” come la bicicletta e la valorizzazione del nostro territorio. Moltissimi i temi affrontati in questi quattro giorni, da segnalare l’interessante focus dedicato alla mobilità sostenibile di Roma con la presentazione delle proposte per il “grande raccordo ciclabile”, un progetto strategico per collegare la capitale al litorale.

MotoDays: mobilità sostenibile su due ruote

Se il mondo delle biciclette elettriche ha ormai convinto il mercato affermandosi a tutto campo sia tra gli utenti che tra i produttori, le applicazioni elettriche di scooter e moto hanno ancora qualche difficoltà a decollare, spezzando letteralmente a metà il mercato dei produttori. Se il valore ambientale e la sostenibilità è riconosciuta da tutti quale elemento imprescindibile per il futuro, non sembra esserci lo stesso accordo sull’efficienza tecnologica fino ad ora raggiunta nell’aspetto pratico, legata cioè alla possibilità concreta di sostituire interamente il mezzo tradizionale con il mezzo elettrico per i quotidiani spostamenti. L’obiezione principale resta legata alle prestazioni delle batterie che, per scomodità di ricarica o per scarsa durata, non sempre raggiungono gli obiettivi prefissati.

Fortunatamente al panorama degli scettici, si affianca una fervida attività dedicata alla ricerca ed all’innovazione in ambito green, composta da piccoli e grandi produttori coinvolti a vari livelli. A dimostrazione concreta delle infinite possibilità ancora da ricercare nel campo dei veicoli a due ruote elettrici, è stato allestito durante la fiera il primo “Villaggio dell’Alternativa”, un vero e proprio percorso, realizzata in collaborazione con Dekra, nel quale tutti i visitatori hanno avuto l’esclusiva possibilità di testare direttamente i diversi modelli elettrici di scooter e quadricicli.

Dai piccoli produttori italiani alle grande case internazionali, l’evento romano è stata occasione per scoprire le nuove soluzioni tecnologiche offerte dal mercato, come ad esempio i veicoli elettrici con batterie estraibili, per risolvere il problema della ricarica; un ingegnoso e-scooter completamente ripiegabile su se stesso per essere comodamente trasportato ovunque al pari di un trolley, che integra all’originale comodità di trasporto, prestazioni davvero elevate (in 2 ore è possibile ricaricare tra l’80 e il 100% della batteria); nonchè la tecnologia ibrida che vede la coesistenza del combustibile tradizionale con l’elettrico, abbattendo notevolmente consumi ed emissioni.

Non solo scooter nel panorama dell’elettrico a due ruote del 2012, ma anche vere e proprie moto, in grado di raggiungere velocità superiori ai 150 km/h; come “energica“, la e-moto vice campione del mondo, che riproduce a tutti gli effetti un veicolo da competizione, con le stesse prestazioni ma ad emissioni zero.

Un mercato molto importante quello delle due ruote, sia dedicato alle biciclette che ai motocicli. Non resta che attendere i futuri sviluppi del settore per trasferire il concetto di mobilità sostenibile ad una scala più elevata.