• Articolo Quito, 15 ottobre 2012
  • Lo ha annunciato il presidente Correa

    L’Ecuador finanzia la diffusione della green mobility

  • Un nuovo impulso alla diffusione della mobilità dello stato è arrivato dal Governo dell’Ecuador che ha predisposto piani di sostegno e bonus rottamazione per i veicoli non ecologici

(Rinnovabili.it) – Aumenta l’interesse della popolazione dell’Ecuador per la mobilità alternativa a basso impatto ambientale. Un recente studio della Banca Centrale ha infatti dimostrato che da gennaio a luglio 2012 sono notevolmente cresciute le importazioni di biciclette e altri velocipedi per un volume di acquisti pari a 7,4 milioni di dollari.

Molti hanno deciso di scegliere le due ruote senza emissioni per risparmiare denaro, non danneggiare l’ambiente e guadagnarci in salute sfruttando anche gli stimoli offerti dal governo, che ha fatto costruire numerose piste ciclabili e sentieri adatti alle bici.

 

E per aumentare la diffusione del trasporto ecologico il governo proprio ieri ha ribadito il proprio sostegno al settore, che comprende anche 500mila conducenti professionisti che da soli generano il 6,5% del Prodotto Interno Lordo, ha specificato l’Agenzia Andes.

A tal proposito il presidente dell’Ecuador Rafael Correa ha deciso di istituire alcune misure di compensazione che riducono i costi di gestione che gravano sui consumatori tra cui figura il Piano Renova per l’ammodernamento delle flotte, l’aumento dei mezzi pubblici e il sostegno all’acquisto di nuovi mezzi a basso impatto.

I proprietari di veicoli inquinanti potranno ricevere un sussidio per acquistare una nuova automobile ecologica nazionale usufruendo di un prezzo vantaggioso, bonus della “rottamazione” diverso a seconda dell’età e del tipo di veicolo, che verrà fornito dallo Stato attraverso il National Finance Corporation.