• Articolo Francoforte, 4 maggio 2012
  • Un aereo da record lungo oltre 72 metri

    Lufthansa spinge l’acceleratore green

  • Consumi da record, massima efficienza ed emissioni inferiori ai limiti di legge fanno conquistare al Boeing 747-8 il primato di grandezza e sostenibilità

(Rinnovabili.it) – Doppio record per Lufthansa, che oltre ad aver presentato l’aeroplano passeggeri più grande mai costruito ne ha anche elencato le uniche caratteristiche di sostenibilità.

“Questo velivolo permetterà agli operatori di trasportare più persone e più merci, più lontano e più velocemente, con consumi di carburante ed emissioni molto ridotte”, ha specificato Elizabeth Lund, vice presidente Boeing e direttore generale del programma 747-8, che ha dato il nome al nuovo velivolo che fissa nuovi parametri di confort, abitabilità e sostenibilità ambientale.

Sono i nuovi motori ad offrire le vantaggiose prestazioni con il 15% in più dell’efficienza nei consumi di carburante, che si traduce in emissioni di CO2 inferiori del 15%. Ad essere al di sotto dei limiti di legge del 55% le emissioni di NOx, mentre altri inquinanti hanno fatto addirittura registrare limiti inferiori del 90% rispetto a quanto richiesto.

Bene anche i monitoraggi dell’inquinamento acustico, inferiore del 30% rispetto agli altri mezzi per il trasporto passeggeri della categoria. Con i 20 Boeing 747-8 ordinati entro il 2015 la Lufthansa continua a dimostrare quanto sia forte l’impegno ambientale della flotta, che deve arrivare a consumare 3 litri di carburante per 100 passeggeri/km.