• Articolo Detroit, 22 gennaio 2013
  • Annunciati i tre vincitori del 2013

    Michelin Challenge Design: vince chi sa guardare al futuro

  • La leggerezza ha fatto da tema per questa nuova edizione della competition lanciata da una delle principali aziende mondiali produttrici di pneumatici

 

(Rinnovabili.it) – Michelin ha annunciato in questi giorni i vincitori 2013 della Michelin Challenge design ™, la competizione internazionale di design automobilistico che incoraggia lo sviluppo di soluzioni dedicate alla mobilità attraverso l’innovazione e la tecnologia avanzata. Una giuria altamente qualificata ha avuto il compito di selezionare tra le oltre 900 proposte provenienti da 72 Paesi i migliori tre progetti che insieme ad altri 12 finalisti verranno esposti al Nord 2013 American International Auto Show; a ritirare il premio quest’anno sono tre interessanti proposte provenienti da Spagna, Singapore e Cina che seguendo il tema dell’edizione “HALF! Lightweight with Passion” hanno saputo dare concretezza a quanto richiesto dagli organizzatori, ovvero esplorare come il design contribuisca e incida sullo sforzo continuo di sviluppare veicoli più leggeri e dunque con una maggiore efficienza energetica.

 

“La forza della competizione Michelin Challenge Design è la sua capacità di esplorare i temi del settore automobilistico che hanno il potenziale di incidere sulla progettazione di auto e pneumatici a livello mondiale”, ha affermato John Moloney, vice presidente dell’Original Equipment Marketing, per Michelin America. “Continuiamo ad essere sorpresi e soddisfatti dal calibro di lavoro che passa attraverso questo programma e siamo entusiasti per quello che porterà il tema del 2014”.

 

Tra i vincitori, il progetto dello spagnolo Jorge Biosca, chiamato eLink, “un veicolo leggero a sei posti dotato di un propulsore ad alta efficienza” ed una struttura tubolare realizzata in materiali compositi termoplastici. Il concept ha un sistema a quattro ruote motrici, ciascuna delle quali utilizza la tecnologia Michelin Active Wheel, che prevede l’installazione di un vero e proprio motore elettrico direttamente all’interno dei cerchioni. La soluzione permette inoltre alle gomme di convergere e al veicolo di ruotare attorno ad un punto di perno che si trova al centro della macchina stessa. (Per conoscere le altre proposte visitare il sito del contest).