• Articolo Spa, 25 settembre 2018
  • MissionH24, la prima vettura a idrogeno da corsa

  • Il prototipo di vettura a idrogeno messo a punto da un’iniziativa congiunta tra l’Automobile Club l’Ouest (ACO) e GreenGT punta a dimostrare che l’idrogeno è sicuro, semplice e promettente

vettura-a-idrogeno-missionh24

 

Primo giro su pista con prova di pit stop per la vettura a idrogeno sul circuito di Spa-Francorchamps in Belgio

 

(Rinnovabili.it) – Dimostrare che l’idrogeno è sicuro, semplice e promettente. È questo l’obiettivo di MissionH24, il prototipo di vettura a idrogeno, nato da un’iniziativa congiunta tra l’Automobile Club l’Ouest (ACO) e GreenGT, che proprio lo scorso week end è stato messo in pista nello storico circuito di Spa-Francorchamps, il più antico e famoso autodromo del Belgio, dove ha compiuto diversi giri effettuando anche una prova di pit stop. Il prototipo di vettura a idrogeno ha guidato la griglia delle auto per il giro di formazione prima dell’inizio della gara European Le Mans Series (ELMS), il campionato automobilistico che si corre a livello europeo e nel quale gareggiano esclusivamente prototipi sportivi e Gran Turismo.

 

La dimostrazione di MissionH24, avvenuta alla presenza del direttore generale per la mobilità e i trasporti della Commissione europea, Henrik Hololei, è solo uno dei primi passi che intende compiere chi si è lanciato in questa avventura. Il punto di arrivo, infatti, è quello di accelerare la ricerca e lo sviluppo di questo nuovo tipo di carburante, per riuscire a portarlo su strada e raggiungere una mobilità a zero emissioni. Come tengono a precisare dall’ACO, l’idrogeno “è una scelta di interesse pubblico: è una sfida globale che affronta alcune delle principali questioni del nostro tempo, come l’inquinamento atmosferico urbano e la necessità di trovare nuove fonti di combustibile per sostituire gli idrocarburi convenzionali”.

 

Non manca la consapevolezza che ci saranno molte pietre miliari da raggiungere, un po’ come è successo per il programma Apollo, lanciato negli Stati Uniti nel 1961 e che è riuscito a portare gli uomini sulla luna nel 1969. In questa corsa intrapresa dalla joint venture che ha ideato MissionH24, infatti, ora si punta tutto sulla messa a punto di una vettura a idrogeno in grado di partecipare alla 24 ore di Le Mans nel 2024, nella futura categoria riservata alle vetture a zero emissioni.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *