• Articolo Bolzano, 6 ottobre 2015
  • Mobilità alpina sostenibile, Bolzano fa sul serio

  • La Giunta provinciale di Bolzano ha istituito nuovo gruppo di lavoro sulla Green Mobility. L’organismo sarà insediato nella STA

Mobilità alpina sostenibile, Bolazano fa sul serio

 

(Rinnovabili.it) – L’Alto Adige prosegue nello sforzo di consolidare la sua posizione di modello nella mobilità alpina sostenibile. Ai risultati già raggiunti sul fronte del trasporto pubblico di persone e la Strategia per il clima, il territorio è pronto ad affiancare strategie dedicate alla mobilità ecocompatibile. Per farlo la Giunta della Provincia di Bolzano – su proposta degli assessori Florian Mussner e Richard Theiner – ha istituito oggi nuovo gruppo di lavoro sulla Green Mobility che sarà insediato nella STA (Strutture trasporti Alto Adige). Il gruppo è incaricato di elaborare strategie e misure concrete per modelli di mobilità sostenibile, verificare la loro attuazione, coordinare le azioni di sensibilizzazione e supporto nel settore e assicurare la consulenza alle Amministrazioni pubbliche. In sei mesi dal suo insediamento dovrà presentare alla Giunta provinciale una strategia e un puntuale programma di misure.

 

“La Giunta ha deciso di approfondire la tematica all’interno della STA con il nome di Green Mobility e con l’obiettivo di sviluppare modelli di mobilità alpina sostenibile basata su mobilità elettrica, sulle due ruote e sull’intermodalità”, spiega l’assessore Mussner. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di coordinare le molte misure avviate da più parti, creando una sorta di strada unica. In tal senso l’assessorato alla Mobilità della Provincia, già ha avviato “Green Mobility”, iniziativa del coordinata dalla Business Location Südtirol – Alto Adige (BLS) che si occupa di tutte le forme di trasporto sostenibili e del loro coordinamento.

Del gruppo di lavoro Green Mobility faranno parte rappresentanti della Ripartizione provinciale mobilità, del Dipartimento sviluppo del territorio, ambiente e energia, della Ripartizione economia, del Consorzio dei Comuni della STA, dell’Unione energia Alto Adige e della società nata dalla fusione di SEL e AEW. A seconda delle tematiche trattate, saranno di volta in volta invitati alle riunioni anche esperti dei vari settori. A guidare il neonato organismo sarà il Dipartimento sviluppo del territorio, ambiente e energia retto dall’assessore Theiner.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *