• Articolo Roma, 29 dicembre 2015
  • Le 5 notizie più interessanti dell'anno

    Mobilità sostenibile: le straordinarie innovazioni del 2015

  • L’auto solare che non si ferma, il primo traghetto elettrico al mondo, la bici a idrogeno con autonomia di 100 km. Grandi novità nella mobilità sostenibile

La bici a idrogeno fa 100 km con 30 grammi di gas 2

 

(Rinnovabili.it) – La mobilità sostenibile raggiunge nuove frontiere ogni anno che passa. Il 2015 è stato fondamentale nella crescita del mercato delle auto elettriche, ma ha visto affermarsi anche i primi progetti di imbarcazioni sostenibili e mezzi a due ruote. I crescenti livelli di inquinamento nelle città e i piani di riduzione degli impatti climatici impongono, fra l’altro, di ripensare il modo in cui ci spostiamo attraverso le lenti dell’impatto zero e dell’intelligenza. L’innovazione sta facendo passi da gigante, come dimostrano questi 5 esempi, che più di tutti gli altri hanno suscitato l’interesse dei lettori di Rinnovabili.it durante il 2015.

 

1. Il primo traghetto elettrico

Si chiama Ampère, il primo traghetto elettrico al 100% mai realizzato al mondo. Il battesimo dell’acqua lo ha ricevuto in Norvegia, dove il battello sta dando già prova delle sue capacità, facendo sponda tra i moli delle città Lavik e Oppedal nel Sognefjord. Affidandosi solo all’energia del suo pacco batterie, Ampère affronta il tragitto 34 volte al giorno ad una velocità di 10 nodi, con 360 passeggeri e 120 veicoli a bordo. Progettato e costruito dal cantiere Fjellstrand, il traghetto elettrico è nato da un concorso indetto dal Ministero dei Trasporti norvegese, a quei tempi in cerca di un nuovo design ecofriendly per il servizio su la rotta tra le due cittadine.

Continua su Rinnovabili.it

 

2. Una flotta elettrica e un sistema di porti sostenibili

Sull’onda del successo di Ampère, il governo ha in mente di creare una flotta di navi elettriche per poter solcare in tutta sostenibilità i numerosi e caratteristici fiordi, intorno ai quali si sviluppa buona parte del commercio norvegese. I funzionari di governo e i leader del settore stanno lavorando al Green Coastal Shipping Programme, un programma per la navigazione costiera sostenibile che mira a mettere in acqua le imbarcazioni più ecologiche del pianeta. Nessun tipo di natante verrà risparmiato: navi cisterna, navi da carico, navi container, navi passeggeri, traghetti, pescherecci, rimorchiatori e tutto ciò che resta dovranno garantire una trazione elettrica o ibrida (gas naturale – batterie).

Continua su Rinnovabili.it

 

Navi elettriche e porti sostenibili la Norvegia è un secolo avanti 2

 

3. L’eBus australiano che fa 1.000 km prima di ricaricarsi

La società australiana Brighsun ha sviluppato un prototipo capace di coprire oltre 1.000 km senza mai fermarsi. Sarebbe abbastanza per viaggiare da Melbourne a Sidney senza soste per ricaricare la batteria, anzi: giunti a destinazione, il bus avrebbe ancora la bellezza di 100 km di autonomia. Il mezzo, costruito dall’azienda di Melbourne e presentato insieme ad altri 3 prototipi di eBus, monta una batteria agli ioni di litio ad alte prestazioni, combinata con un motore elettrico e un sistema di frenata rigenerativa. Il CEO di Brighsun, Allen Saylav, che dirige anche la Society of Automotive Engineers Australia, ha dichiarato che il prototipo ha richiesto 4 anni di studio ed è nato da un desiderio di fornire opzioni di trasporto pubblico legate alla crescente domanda di energie pulite e sostenibilità.

Continua su Rinnovabili.it

 

4. La bici a idrogeno fa 100 km con 30 grammi di gas

La H2 bike è una bici a idrogeno messa a punto dal gruppo Linde, uno dei maggiori fornitori al mondo di gas industriali, che possiede già 100 stazioni di ricarica operative in 15 Paesi. Nei laboratori di Monaco di Baviera, è nata l’idea di promuovere questo combustibile pulito con la progettazione di questa bicicletta. Essa non monta una tradizionale batteria, ma una cella a combustibile compatta, agganciata al telaio del mezzo, che produce energia combinando l’idrogeno presente al suo interno con l’aria esterna. Il sistema di rifornimento ideato dal gruppo Linde permette di ricaricare la bombola in circa 6 minuti.

Continua su Rinnovabili.it

 

immortus auto solare

 

5. Immortus, l’auto solare che può viaggiare per sempre

Non ha bisogno di essere attaccata alla presa di corrente perché si ricarica unicamente con l’energia del sole. La Immortus è una due posti supersportiva dal taglio futuristico, prodotta dalla EVX Ventures di Melbourne. L’azienda sostiene che la si potrà guidare tutto il giorno, senza soste, percorrendo distanze illimitate a patto che splenda il sole. Ad aiutare la Immortus nell’impresa sono i 7 metri quadri di pannelli fotovoltaici che ricoprono le sue lamiere. La Immortus è lunga 5 m, alta 1.10 m e pesa solo 550 Kg. Leggera e aerodinamica, monta una piccola batteria al litio da 10 Kwh per alimentare i suoi due motori elettrici.

Continua su Rinnovabili.it

Un Commento

  1. Giuseppe Cherubini
    Posted gennaio 1, 2016 at 11:10 am

    Stazioni rifornimento idrogeno,
    Generatori idrogas per applicazione automotive su motori endotermici,
    Bus elettrici con batterie e con FUEL Cell a idrogeno

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *