• Articolo Roma, 30 ottobre 2017
  • Mobilità sostenibile nel mondo: Hong Kong, Zurigo e Parigi sul podio

  • Sustainable Cities Mobility Index 2017 ha analizzato i modelli di trasporto urbano di 100 città nel mondo. L’Europa spopola nella classifica ma per Roma c’è solo un 40° posto

Mobilità sostenibile nel mondo

 

La classifica della mobilità sostenibile nel mondo

(Rinnovabili.it) – In quale città i trasporti urbani offrono soluzioni in grado di migliorare la vita dei propri cittadini, tutelando l’ambiente e la propria crescita economica? La risposta arriva dal Sustainable Cities Mobility Index 2017, lo studio redatto dal Centre for Economics and Business Research (Cebr) per Arcadis e dedicato alla mobilità sostenibile nel mondo.

Il report classifica 100 grandi città a livello globale, attraverso la loro offerta di trasporto pubblico e gestione dei sistemi di mobilità, valutando essenzialmente tre elementi: il fattore sociale (es. accesso ai servizi, trasporto intermodale passeggeri), il fattore ambientale (es. inquinamento atmosferico, piste ciclabili) e il fattore economico (es. finanza pubblica, efficienza delle reti stradali).

 

Arcadis chiarisce: non esiste una ricetta magica per la creazione di una mobilità urbana di successo e sostenibile, ma chi si è aggiudicato la vetta della classifica è stato in grado di trovare un l’equilibrio (quasi) perfetto tra questi tre elementi.

Chi incarna dunque il miglior modello di mobilità sostenibile nel mondo? Secondo il report il primo posto è da assegnare a Hong Kong (prima anche nella sub categoria del fattore sociale). Nonostante sia una delle città più densamente popolate del pianeta (7,3 milioni di abitanti), con spazi limitati e traffici transfrontalieri in continua crescita, Hong Kong affronta le sfide quotidiane con un sistema di trasporto unico. Tra i pro: la Mass Transit Railway, riconosciuta come uno dei sistemi più efficienti del mondo, l’economicità del trasporto pubblico e le poche auto private circolanti. Di contro, la città presenta poche aree pedonali e pochissime bici.

 

>>Leggi anche È ancora lontano il sogno della mobilità sostenibile<<

 

Seguono in classifica Zurigo, Parigi e Seoul, rispettivamente al 2°, 3° e 4°posto. Ma se si guarda le prime 10 posizioni sono le città europee a dare il meglio di sé, contendendosi con l’Asia 7 posti su dieci.

 

Le prime 10 posizioni della mobilità sostenibile nel mondo:

  1. Hong Kong – 2. Zurigo – 3. Parigi – 4. Seoul – 5. Praga – 6. Vienna – 7. Londra – 8. Singapore – 9. Stoccolma – 10. Francoforte.

 

Le ultime 10 posizioni della mobilità sostenibile nel mondo:

  1. Abu Dhabi – 92. Bangkok – 93. Doha – 94. Cairo – 95. Kuala Lumpur – 96. Hanoi – 97. Kuwait City – 98. Riyadh – 99. Amman – 100. Jeddah.

 

E l’Italia?

Purtroppo, in classifica appaiono solo Roma e Milano, la prima al 40° posto e la seconda al 18°. Tuttavia, mentre la capitale annaspa, il capoluogo lombardo può vantare buoni risultati soprattutto nelle sub-categorie. Ad esempio è prima fra le cento città per  quanto concerne la rider connectivity, potendo garantire ai viaggiatori connessioni Wi-Fi e 2g/3g/4g nei tunnel e nelle stazioni della metro e sugli autobus, per una fruibilità costante dei dispositivi mobile.

 

>>Leggi anche Trasporti e mobilità sostenibile: cosa prevede la nuova SEN 2030<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *