• Articolo Napoli, 9 aprile 2013
  • Da un’idea di NHP, azienda che offre servizi energetici integrati

    Nasce “Bee”, per spostarsi in città ad impatto zero

  • Dopo 6 mesi di test in strada, nasce a Napoli il primo car sharing completamente elettrico d’Italia: si chiama Bee e verrà presentato il 12 aprile in occasione di Energy Med

Nasce a Napoli Bee, il car sharing elettrico(Rinnovabili.it) – Il tempismo non poteva essere migliore: proprio quando a Napoli iniziano le prime proteste contro il piano di mobilità di De Magistris – fatto di Ztl e cambi di sensi di marcia resi necessari dall’imminente America’s cup – una nuova mobilità sostenibile e totalmente privata sta per alleviare  i disagi dei cittadini, bloccati ore ed ore nel traffico.

Si tratta di Bee, il servizio di car sharing ecocompatibile ideato e creato da NHP, che offre ai propri utenti auto elettriche e bici per i loro spostamenti urbani: assicurazione, ztl, corsie preferenziali, carburante e parcheggio non saranno più un problema per i napoletani. Il servizio offerto da Bee è semplice e intuitivo: sono previsti abbonamenti annuali, mensili, settimanali e giornalieri. Dopo aver prenotato la propria auto è sufficiente raggiungerla presso uno dei Bee Point dislocati in diversi punti della città, sfiorare il cruscotto con la card e mettere in moto. Dal momento dell’accensione scatta la tariffazione, che prevede costi inferiori di oltre la metà rispetto ai prezzi medi dei servizi di sharing a livello europeo.

Dopo sei mesi di test in strada, il 12 aprile alle ore 14 in occasione di Energy Med – la mostra convegno sul mondo della sostenibilità che si terrà a Napoli dall’11 al 13 aprile – Bee presenta ai cittadini una roadmap che prevede il progressivo allargamento del servizio: si parte infatti con 50 macchine elettriche e una ventina di Bee Point, ovvero i punti di prelievo e restituzione delle auto. Se i napoletani risponderanno alle speranze degli investitori, il piano prevede l’allargamento progressivo in due anni a un centinaio di Bee Point e a ben 250 auto.

La scelta di puntare sulla mobilità elettrica consente agli utenti di Bee non solo di essere liberi dall’oppressione della macchina privata, ma anche di contribuire alla salute dell’ambiente: le auto elettriche sono infatti a emissioni zero.