• Articolo Tokyo, 1 dicembre 2011
  • Firmato a Tokyo il Memorandum of Understanding

    Nel futuro del green-tech la collaborazione Toyota-BMW

  • Le due case automobilistiche hanno annunciato una partnership tecnologica per co-sviluppare la nuova generazione di batterie al litio

(Rinnovabili.it) – L’industria di Germania e Giappone sono pronte a venire a patti sul fronte della mobilità sostenibile. I due colossi dell’automotive, Toyota e Bmw, hanno dato seguito alle anticipazioni diffuse nei giorni scorsi, firmando ieri a Tokyo un Memorandum of Undestanding a medio e lungo termine sulla ricerca e sviluppo delle celle ai polimeri di litio.

In base all’accordo di collaborazione, il costruttore tedesco fornirà i propri motori diesel, a partire dal 2014, a Toyota che sta cercando di ampliare la propria quota sul mercato europeo. Nel contempo i partner collaboreranno per sviluppare batterie al litio per i veicoli elettrici e ibridi a costi contenuti ed aumentandone qualità e affidabilità. “Si tratta di un accordo a medio e lungo termine eccezionale […] fondamentalmente siamo due società di ingegneria, e abbiamo trovato che sotto molti aspetti parliamo la stessa lingua”, ha dichiarato Didier Leroy presidente e CEO di Toyota Motor Europe. “E’ interessante vedere che cosa può essere raggiunto quando l’ingegneria giapponese incontra quella europea e qualora la cooperazione funzionasse davvero”.

Il se è d’obbligo visto le molte alleanze nel settore auto finite in fallimento a causa dello scontro di differenti culture aziendali (come nel caso dell’intesa naufragata tra Volkswagen AG e Suzuki Motor Corp.). In realtà entrambe le compagnie non sono nuove a d accordi fuori dai confini nazionali. Toyota ha già stipulato un’intesa con la californiana Tesla per sviluppare e produrre la versione elettrica del RAV4, mentre la Bmw ha una partnership con il gruppo francese PSA, Peugeot-Citroen per la progettazione congiunta di una tecnologia ibrida destinata alle berline compatte.