• Articolo Roma, 30 marzo 2018
  • Nissan-Ikea, un insolito matrimonio per la mobilità elettrica

  • La casa giapponese e il colosso svedese continuano la propria collaborazione inaugurando una nuova colonnina di ricarica rapida per veicoli elettrici presso il punto vendita di Roma Anagnina

nissan

 

Continua la collaborazione sostenibile tra Nissan e Ikea

(Rinnovabili.it) – La Nissan continua a portare avanti il proprio programma di sviluppo legato alla ricarica rapida delle auto elettriche. L’ultimo tassello aggiunto è quello inaugurato ieri presso il punto vendita Ikea di Roma Anagnina: una colonnina di tipo CHAdeMO – lo standard di ricarica rapida cui hanno aderito oltre alla casa automobilistica di Yokohama, la Renault, la Mitsubishi, la Fuji Heavy Industries (Subaru) e la Toyota – che fornisce 50 kW di corrente continua. Il sistema è testato per sostenere fino a 100 kW è può “fare il pieno” alla batteria dell’auto elettrica in mezz’ora. In questo modo i clienti potranno ricaricare completamente la propria vettura durante i loro acquisti.

 

>>leggi anche Nissan ricicla le batterie delle auto elettriche nei lampioni offgrid<<

 

In realtà non è la prima volta che Nissan e Ikea collaborano sulla mobilità elettrica. Prima di Roma infatti, c’è stata Padova, dove nel 2015 è stato installato il primo punto di ricarica rapida, sempre da 50 kW e sempre con standard CHAdeMO. Scrive il produttore auto in una nota stampa “si rafforza così l’impegno per la mobilità sostenibile che si concretizza non solo nella produzione di veicoli elettrici sempre più performanti e sicuri come la nuova LEAF che permette di immagazzinare e restituire energia alla rete ma anche, grazie a partner di livello internazionale, nella costruzione di un’estesa e moderna rete infrastrutturale”.

 

nissan

 

“La partnership con IKEA – continua – nasce dal comune impegno delle due aziende nella sostenibilità ambientale e crea una simbiosi virtuosa tra persone, veicoli e natura”. Per la Nissan si tratta dell’82esima colonnina fast charge sul territorio nazionale, elemento fisiologico nel proprio programma di sviluppo della mobilità sostenibile. Per il gigante dei mobili low cost, invece, l’iniziativa risponde agli obiettivi di “People and Planet Positive”, la strategia globale di sostenibilità lanciata nel 2013. L’obiettivo di lungo termine è riuscire a sensibilizzare positivamente le persone “verso un pianeta sostenibile, che coinvolge ogni aspetto della filiera costruttiva, distributiva e di vendita”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *