• Articolo Pechino, 8 marzo 2013
  • Un nuovo piano per combattere lo smog

    Pechino combatte lo smog finanziando la mobilità green

  • Incentivi all’acquisto ed esclusione dall’asta delle targhe aiuteranno Pechino a ridurre l’inquinamento atmosferico?

(Rinnovabili.it) – Pechino ha rivelato i piani dedicati alla mobilità sostenibile confessando di voler puntare sulla diffusione dei veicoli elettrici come mezzo di riduzione dell’inquinamento, sia ambientale che acustico. La grande novità sta nella possibilità, per i proprietari di un veicolo elettrico, di ottenere un sussidio pari circa 9.500 euro senza dover partecipare all’asta delle targhe previste dal nuovo piano, che concede la possibilità di acquistare un veicolo nuovo solo in caso si venisse estratti a sorte.

Pechino sta pensando di introdurre nuove misure antismog anche per fronteggiare l’emergenza che in questi mesi sta soffocando la città, rilevando tassi di inquinanti nell’aria tali da privare i cittadini della libertà di uscire dalle loro case.

 

Secondo i resoconti dei media di Stato, i funzionari stanno lavorando ad un nuovo programma per introdurre una nuova sovvenzione di acquisto e Chen Guiru, vice direttore del New Beijing Auto Energy Development Centre, ha detto alle agenzie di stampa locali che la città amplierà anche i servizi pubblici di ricarica per soddisfare le nuove 5.000 auto elettriche previste sulle strade della capitale di cui circa 3.000 dovrebbero essere taxi e autobus.