• Articolo Pechino , 9 gennaio 2012
  • Per aumentare il numero di EV in circolazione

    Pechino: niente tasse per gli EV prodotti in patria

  • Una politica no tax per l’acquisto di veicoli elettrici e una iniziativa della città di Shenzhen per aumentare il trasporto pubblico a basso impatto portano la Cina verso il green future

(Rinnovabili.it) – Niente tasse di vendita per i veicoli elettrici. Per implementare il mercato delle automobili a basso impatto ambientale la Cina decide di escludere dalla tassazione gli EV e le vetture alimentate a fuel cell prodotte in patria. A rivelarlo il ministero della finanza in un comunicato emesso la scorsa settimana.

In totale a rientrare nell’esenzione sono 49 modelli costruiti da General Motors, Volkswagen, Saic e altre produttrici di EV e veicoli fuel cell che, secondo quanto dichiarato da Pechino, dovranno divenire parte di una strategia governativa che mette al primo posto dell’agenda politica. Al settore verranno quindi affidati 1,5 miliardi di dollari all’anno per i prossimi dieci anni con lo scopo di trasformare il paese in uno dei principali produttori di veicoli a basso impatto ambientale del pianeta. Per incentivare la vendita dei veicoli green il governo prevede inoltre l’istituzione di un fondo economico pari a 19.100 dollari dal quale verranno prelevati i sussidi economici che aiuteranno i consumatori ad acquistare un nuovo EV. Nonostante questa e altre iniziative locali pare però che la domanda di vetture ecologiche nel paese rimanga ancora troppo bassa.

Arriva infatti da Shenzhen, città del sud est del paese appartenente alla provincia del Guangdong, l’annuncio di una nuova politica destinata a far aumentare il numero degli EV in circolazione. I funzionari hanno infatti dichiarato di aver in progetto di mettere su strada circa 2.000 veicoli verdi per il servizio pubblico. La città è una delle 25 amministrazioni pilota scelte per l’uso di tecnologie pulite nel settore dei trasporti, come parte degli sforzi del paese per contribuire a ridurre le emissioni. E’ prevista inoltre la fornitura di 500 autobus e 500 nuovi taxi elettrici per portare a più di 5.000 i veicoli elettrici in circolazione nella città.