• Articolo Parigi , 15 maggio 2012
  • Il neo presidente ha scelto una Citroen ibrida per i suoi spostamenti

    Per l’Eliseo Hollande sceglie la Citroen ibrida

  • Per la sua prima uscita ufficiale il neo-presidente della Francia Francois Hollande ha scelto un’automobile ibrida per dimostrare il reale interesse nella riduzione dell’inquinamento

(Rinnovabili.it)  – Si è ufficialmente insediato all’Eliseo e per la sua prima uscita ufficilae il neo-presidente francese Hollande sceglie un veicolo francese ibrido. Una Citroen alimentata da un motore diesel e da uno elettrico che oltre a rispettare l’ambiente limitando le emissioni nocive dà un contributo all’economia nazionale e ad una società automobilistica attualmente in gravi difficoltà.

L’automobile ecologica emette solamente 99 grammi di CO2 per chilometro percorso ed è dotata di un tettuccio apribile trasparente che permetterà al presidente di sporgersi per salutare la folla nelle uscite ufficiali. Un messaggio forte quello di Hollande, che dimostra come i buoni propositi annunciati in campagna elettorale facciano realmente parte del suo programma politico, attento all’ambiente e pronto a cambiare alcuni dei cliquè attributi ai politici. Niente grandi berline infatti, ma una flotta di veicoli più vicina alle politiche ambientali di contrasto all’inquinamento derivante dal settore trasporto, che sia esso pubblico o privato.

“Voglio risollevare la Francia” ha dichiarato il presidente poco dopo essere stato eletto, affermando di voler puntare ad una crescita economica che si muova in armonia con la preservazione della salute del Pianeta e con il ristabilimento degli equilibri compromessi permettendo comunque ai settori industriali di progredire secondo necessità.