• Articolo Berlino, 14 settembre 2017
  • Sarà tedesca la più grande stazione di ricarica al mondo

  • A regime avrà 144 coloninne di ricarica e in un solo giorno potrà fare il “pieno” a più di 4000 auto elettriche

Sarà tedesca la più grande stazione di ricarica al mondo

Innovazione e sostenibilità per la più grande stazione di ricarica

(Rinnovabili.it) – Non troppo anni fa la Germania si era data un ambizioso obiettivo in tema di mobilità elettrica: ottenere un milione di e-car in circolazione sulle strade tedesche entro il 2020. Ma a maggio di quest’anno la Cancelliera Angela Merkel ha dovuto fare marcia indietro, riconoscendo l’impossibilità di rispettare tali tempistiche. Ad oggi infatti il Paese conta poco più di 100mila veicoli elettrici e, nonostante i sussidi governativi, il mercato del plug-in  e delle auto ibride continua una crescita senza impennate. Questa “lentezza” sta però permettendo alla Germania di compiere passi avanti anche sul fronte infrastrutturale. E molto presto, alle oltre 7.400 colonnine seminate nella Nazione si aggiungerà anche la stazione di ricarica più grande al mondo.

 

Il progetto è firmato da una società tedesca, la Sortino, e ha già ottenuto l’appoggio del Ministro federale dei trasporti Alexander Dobrindt. Il impianto sarà realizzato lungo l’autostrada A8 e sarà dotato di 144 colonnine di ricarica: 120 del tipo veloce (fino a 50 kW DC)  e 24 del tipo super veloce (fino a 350 kW DC). In un solo giorno potrà fare il “pieno” a più di 4000 auto elettriche.

 

Ma come spiega uno dei due amministratori della società, Klaus Emler, l’idea su cui Sortino sta lavorando va oltre il realizzare la stazione di ricarica più grande al mondo. Il progetto, nella sua forma finale, sarà un vero e proprio parco dell’innovazione: accanto alle colonnine elettriche il sito offrirà anche un luogo dove  riposare, mangiare, fare acquisti on line e lavorare, con sale riunioni e conferenze prenotabili.

 

I charger point saranno integrati nel sistema di gestione termica del parco, riciclando il loro calore di scarto. L’attenzione alla sostenibilità emerge anche da alcuni piccoli dettagli progettuali come la scelta dai tetti verdi per gli edifici della stazione. Inoltre parte dell’energia utilizzata per fare il pieno arriverà dal sole. La società ha elaborato un accordo con una rete di aziende e abitazioni nelle vicinanze dotate di impianti fotovoltaici per poter utilizzare il loro surplus. Tutti i servi offerti, infine, sono gestibili dallo smartphone tramite un’app.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *