• Articolo Roma, 13 ottobre 2011
  • Per una mobilità elettrica di rapida diffusione

    Plug-in: 7 produttori aderiscono alla standardizzazione del connettore

  • Ricaricare la propria vettura passando da stato a stato. Aderiscono al progetto 7 case costruttrici che prevedono così l’ampliamento del mercato degli EV

(Rinnovabili.it) – Sette case automobilistiche hanno stabilito uno standard comune per la ricarica rapida dei veicoli elettrici. Audi, BMW, Daimler, Ford, General Motors, Porsche e Volkswagen hanno firmato oggi l’intesa che li vedrà collaborare nella realizzazione di uno standard di connessione in territorio europeo e negli Stati Uniti.

Grazie al nuovo protocollo HomePlug Green Phy si potrà presto usufruire di un unico connettore adattabile alle diverse configurazioni di ricarica, un modo nuovo che permetterà la comunicazioni tra i veicoli dei diversi produttori e le stazioni di ricarica del territorio con la possibilità di collegarli anche alla rete di distribuzione intelligente. Grazie all’accordo e al miglioramento del sistema di approvvigionamento sarà quindi più semplice la diffusione di veicoli elettrici facendo della standardizzazione dei sistemi di ricarica il cardine dello sviluppo del nuovo mercato degli EV stimolando anche l’istallazione di nuovi punti di rifornimento.

La scelta del Combined Charging System è avvenuta dopo uno studio delle attuali metodologie di ricarica e dopo attente valutazioni che hanno tenuto conto dei bisogni e delle necessità dei guidatori.

Negli Stati Uniti il successo di plug-in universali per la ricarica a 120 e 220 v dimostrano che la mobilità elettrica ha solo bisogno di infrastrutture per svilupparsi permettendo spostamenti anche attraverso i diversi stati.