• Articolo Madrid, 4 ottobre 2011
  • Un carburante bio al 25%

    Primo volo green per Iberia

  • Camelina nel motore. Con un biofuel al 25% vegetale, l’A320 della compagnia spagnola ha effettuato per la prima volta la tratta nazionale Madrid-Barcellona risparmiando 1.500 kg di CO2

(Rinnovabili.it) – Anche l’aviazione civile spagnola diventa green. La compagnia Iberia ha effettuato il suo primo volo alimentato con biocombustile proprio ieri, percorrendo con successo la tratta da Madrid-Barajas a Barcellona-El Prat con un risparmio di emissioni del 20% rispetto all’impiego di carburante tradizionale. L’A320 per volare ha adeguato i motori a ricevere una miscela costituita dal 25% da una pianta oleaginosa non commestibile conosciuta con il nome di Camelina mentre per il restante 75% si tratta del normale kerosene impiegato in aviazione. Della miscela green si è occupata la Repsol, curando dalla produzione alla distribuzione fino alla logistica del combustibile tradizionale mentre il biofuel è stato prodotto dalla americana Honeywell-UOP.

Per effettuare il viaggio nazionale l’aeroplano dell’Iberia ha consumato 2.600 chilogrammi della miscela di Camelina e kerosene risparmiando all’atmosfera 1.500 chilogrammi di emissioni di CO2.

Questo volo green è un un passo importante verso il futuro” ha dichiarato il presidente di Iberia, Antonio Vazquez, ospite del primo volo ecologico della compagnia sottolineando come tale progetto sia perfettamente allineato con gli obiettivi di riduzione degli inquinanti richiesti dalla International Air Transport Association (IATA), che punta ad ottenere un calo annuale degli inquinanti dell’1,5%  fino al 2020 per poi arrivare alla riduzione del 50% entro il 2050.