• Articolo Londra, 4 gennaio 2019
  • Rolls-Royce al lavoro sull’aereo elettrico più veloce al mondo

  • Il progetto Accelerating the Electrification of Flight della casa britannica ha in programma il primo volo nel 2020

aereo elettrico più veloce mondo

 

A regime l’aereo elettrico della Rolls-Royce dovrrebbe raggiungere i 480 km orari

(Rinnovabili.it) – La Rolls Royce potrebbe rubare alla Siemens il record per l’aereo elettrico più veloce al mondo. Perlomeno questa è l’intenzione della storica casa britannica alle prese con l’elettrificazione del volo. In un recente comunicato stampa la società ha fatto sapere, infatti, di essere alla guida del consorzio che realizzerà uno speedster elettrico in grado di raggiungere i 480 kmh. Vale a dire 142 kmh in più della velocità massima raggiunta nel 2017 dal velivolo a batteria della Siemens, attuale detentore del record mondiale. L’impresa costituisce il fulcro del progetto Accelerating the Electrification of Flight (ACCEL) che Rolls-Royce sta portando avanti con l’aiuto del produttore di motori elettrici YASA e della start-up Electroflight e il finanziamento del governo britannico.

 

>>Leggi anche Alpha Electro, il primo aereo elettrico che sorvola i cieli australiani<<

 

Un nutrito team di tecnici, progettisti e ingegneri è già al lavoro presso un hangar dell’aeroporto di Gloucestershire, nel sud ovest dell’Inghilterra. La squadra sarà attivamente impegnata fino al 2020, anno in cui quello che, salvo superamenti, sarà l’aereo elettrico più veloce al mondo spiccherà il volo. Per raggiungere questo obiettivo, il progetto si sta focalizzando sulla realizzazione di un pacco batterie di 6.000 celle che secondo la compagnia dovrebbe essere il sistema con la più alta densità di energia mai installato su un aereo. Le batterie alimenteranno tre motori elettrici leggeri da 750R costruiti da YASA e una volta attivate, il powertrain funzionerà a 750 V e l’aereo avrà una potenza massima di 750 kW. Un avanzato impianto di raffreddamento sopporterà le temperature estreme e le richieste di corrente durante il volo.

 

Spiega Matheu Parr, responsabile del progetto ACCEL per Rolls-Royce “Questo aereo sarà alimentato da un sistema elettrico all’avanguardia e dalla batteria più potente mai costruita per il volo. Nell’anno a venire, dimostreremo le sue capacità in ambienti di test impegnativi prima di passare al momento più importante nel 2020 su una pista di atterraggio sulla costa gallese”.

 

>>Leggi anche Arriva Zunum, primo aereo elettrico per voli regionali<<

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *