• Articolo Roma, 21 ottobre 2011
  • Roma Capitale, acquistate le prime 14 auto elettriche

  • Dei nuovi veicoli,10 andranno in sostituzione delle auto più vecchie in dotazione alla Polizia di Roma Capitale

L’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Marco Visconti, ha presentato in piazza del Campidoglio le prime 14 auto elettriche al 100%, acquistate dall’Amministrazione capitolina nell’ambito del programma di sviluppo della mobilità sostenibile. Presenti all’iniziativa il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo; Ayoul Grouvel, direttore Veicoli Elettrici Peugeot Citroen; Jean-Marc de La Sablière, ambasciatore francese in Italia.

Dei nuovi veicoli, Citroen C-Zero, 10 andranno in sostituzione delle auto più vecchie in dotazione alla Polizia di Roma Capitale, e 4 resteranno a disposizione dell’Osservatorio per i cambiamenti climatici del Dipartimento Ambiente.

Roma ha aderito al Patto dei Sindaci, un accordo che impegna le città d’Europa nella lotta al cambiamento climatico, attraverso la riduzione del 20% di CO2 entro il 2020. Per raggiungere questo traguardo, l’assessorato capitolino all’Ambiente ha redatto un Piano d’azioni per l’Energia Sostenibile (PAES) sulle iniziative che si intendono prendere per ridurre le emissioni che possono alterare il clima, per aumentare l’efficienza energetica, promuovere le energie rinnovabili, favorire lo sviluppo della mobilità ecosostenibile.

La Capitale, in sinergia con il Ministero dell’Ambiente, ha scelto di focalizzare l’attenzione in particolare sull’elettrico, una tecnologia a impatto zero, riconosciuta come obiettivo strategico dall’Unione Europea. Uno degli ambiti primari di intervento individuati dal PAES è il settore dei trasporti che incide per il 36.9% sul totale delle emissioni per consumi energetici.
La strategia individuata dal Campidoglio, che prevede una sinergia tra pubblico e privato, si articola in 2 progetti, da attuare nel biennio 2011-2013:
1) potenziamento e ammodernamento delle flotte pubbliche rimpiazzando i mezzi a più inquinanti con autoveicoli 100% elettrici;
2) sensibilizzazione dei privati all’uso di mezzi elettrici ed ecologici.
Un “Manifesto per la mobilità ecosostenibile”, una proposta/appello viene rivolta ai più grandi operatori di commercio sul territorio romano affinché si interessino ai vantaggi offerti dall’elettrico e dai mezzi a basso impatto, sia in termini di ritorno d’immagine che in termini di risparmio economico, in particolare per chi opera nel centro storico. Ai veicoli elettrici, infatti, è concesso l’ingresso e la circolazione gratuita nel centro storico, oltre che il parcheggio gratuito sulle strisce blu in tutta la città. Entrare nella ZTL gratuitamente significa poter risparmiare fino a 564 euro ogni anno.